Libri

Platone, Kant e Spinoza spiegati in meno di due ore

La casa editrice BookTime battezza una nuova collana dedicata al pensiero antico, moderno e contemporaneo

(Credits: Ansa)

Conoscere Platone, Kant e Spinoza in una manciata di ore è un compito arduo, forse improbo, è vero. Provare però a rintracciarne le radici o, se vogliamo, l'essenza, forse è già più alla portata. O meglio, lo è, se a provarne a tracciare le fila del discorso sono tre pesi massimi della filosofia contemporanea italiana: Giovanni Reale, Salvatore Veca, Carlo Sini.

E' ciò che puntualmente accade in tre libretti da poco pubblicati dall'editore Booktime in una nuova collana intitolata Vale Philosophia! e curata da Luciana Tellaroli. Sfiorano le cinquanta pagine l'uno, si leggono in non più di due ore e - anche grazie a queste due caratteristiche - sono meritevoli di una certa attenzione rispetto alle novità editoriali che si affastellano sugli scaffali delle librerie contemporanee.

I testi sono tutti tratti dalla rassegna omonima tenutasi nella Sala Liberty del Circolo filoogico milanese. L'idea di pubblicarli non è affatto peregrina. I discorsi non sono più stati rivisti dai relatori, ma proprio per questo mantengono la fresca convivialità dell'occasione che li ha scaturiti senza perdere l'autorevolezza degli studiosi che li hanno pronunciati.

Si parte da Platone , che - ricorda Reale - è "il filosofo più richiesto di tutti i tempi", "batte tutti eccetto Agostino, del quale e sul quale (a quanto sembra) viene pubblicato in media un libro al giorno". Si passa al Kant di Veca e alle tre domande ("Che cosa possiamo sapere?", "Come dobbiamo agire?", "Che cosa possiamo sperare?") che fungono da architrave del suo pensiero filosofico. Si arriva fino allo Spinoza di Sini , il ritratto più scapricciato e mosso di tutti e per questo anche il più suggestivo e il più godibile, in grado di mischiare biografia, aneddoti e pensiero filosofico.

Il risultato è una lettura piana e piacevole (davvero!) di temi tradizionalmente ostili e in questo caso mai banalizzati perché filtrati da un magistero autorevole in grado di permettersi la digressione colloquiale e ironica.

Libri:

Giovanni Reale, Platone , BookTime

Salvatore Veca, Kant, BookTime

Carlo Sini, Spinoza, BookTime

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Moreno Montanari, "La filosofia come cura"

Altro che disciplina essenzialmente astratta e contemplativa, il professore introduce il lettore a un sapere situato all'incrocio tra Occidente e Oriente. Dove la filosofia è, per tutti, pratica di vita

Commenti