Libri

Pinna Morsicata: il viaggio di un delfino che ha perso la rotta

Il primo romanzo per ragazzi di Cristiano Cavina affronta con delicatezza e profondità temi forti come l'amicizia, la tristezza e la ricerca di sé

Pinna Morsicata

Ilaria Cairoli

-

Pinna Morsicata, edito da Marcos y Marcos, è il primo romanzo di Cristiano Cavina scritto e pensato per i lettori più giovani. L’autore di I frutti dimenticati, Una stagione da esordienti e Alla grande, nell’affacciarsi alla letteratura per ragazzi, si confronta con temi difficili come tristezza e solitudine. Insolito protagonista di questo romanzo: un delfino.

Come gli umani che popolano le Terreferme, anche i Delfini sono creature complicate, fatte di tante cose speciali; a volte basta che ne perdano una, una soltanto, e finiscono per perderle tutte quante.

Pinna Morsicata è un delfino allo sbando, che naviga senza rotta. Ha perso la gioia e con la gioia ha perso tutto: il suo Clan, la sua storia, le sue radici e sé stesso. È arrabbiato, sfiduciato, abbattuto: non ha più voglia di giocare, di saltare, di ricordare il suo passato e gli errori che lo hanno portato a scappare e a navigare in solitaria.

Ogni creatura vivente ha un cuore. Le più fortunate riescono a prendersene cura senza farci caso, con la facilità con cui respirano; altre invece sono più impacciate, come se del cuore che è toccato loro in sorte sentissero il peso, e dovessero impegnarsi un po’ di più per farlo funzionare come si deve.

È così che inizia a pensare sia quasi meglio scomparire del tutto, ma quando decide di inabissarsi nel mare più profondo, trova a qualche pinnata di profondità un motivo per risalire: un pesce maldestro e goffo, che assomiglia più a una valigia che a una creatura acquatica. Un pesce che ha bisogno di aiuto perché non riesce più a tornare in superficie e lentamente sprofonda nel mare.

È da questo intoppo nella sua discesa solitaria verso l’ignoto, che nasce la vera avventura di Pinna Morsicata, che si troverà a dover assistere il simpatico Spigolo, accompagnandolo in acque più basse, dove non rischia di inabissarsi a ogni pisolino. Spigolo è vitale, spiritoso ed estremamente curioso. È l’esatto opposto di Pinna Morsicata, ma forse proprio per questo, nonostante i mugugni, nascerà un legame fortissimo tra i due, che tra chiacchierate assurde, segreti svelati, incontri, litigi e risate trovano un modo leggero per affrontare il viaggio e, insieme al viaggio, sé stessi e le proprie zone d’ombra.

Pinna Morsicata è un libro intenso, emozionante, profondo, come il mare in cui vuole perdersi il protagonista. È un romanzo di formazione in cui affiorano temi come la tristezza, la ricerca di sé stessi, la rabbia e la frustrazione, ma anche la bellezza della condivisione, la forza dell’amicizia e l’importanza della memoria e del racconto del proprio passato.
Pinna Morsicata regala ai lettori, gradi e piccoli, emozioni vere e profonde, che prendono vita anche grazie alle illustrazioni di Laura Fanelli. Le immagini, che fanno l’effetto di una serigrafia, accompagnano piacevolmente la lettura, giocando graficamente sul contrasto tra il bianco della pagina, il giallo e le diverse sfumature del blu.


Dai 9 anni in su.


Pinna Morsicata, Cristiano Cavina, Laura Fanelli, Marcos y Marcos, 2016

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I cieli immensi e gli oceani profondissimi di Hubert Reeves

Curiosità e divulgazione scientifica per i più giovani in due libri dell'astrofisico

Essere, apparire, immaginare: 5 libri per bambini

Rossi dal cuore blu, quadrati dall'animo tondo, macchie che celano affascinanti scenari: 5 libri per bambini tra apparenza, identità e immaginazione

Commenti