‘October List’, il nuovo thriller di Jeffery Deaver

Mistero e tensione: lo scrittore americano riavvolge il nastro di un caso di sequestro partendo dall’epilogo

Un particolare della copertina

Un particolare della copertina – Credits: Rizzoli

Filippo Ferrari

-

Nel corso della sua carriera, Jeffery Deaver ha pubblicato più di trenta gialli tradotti in tutto il mondo. Tra i più celebri basterà ricordare Il collezionista di ossa , primo episodio del ciclo incentrato sulla figura del criminologo tetraplegico Lincoln Rhyme. Ma con il suo nuovo thriller, in uscita per Rizzoli il prossimo 11 giugno, lo scrittore americano cambia nuovamente le carte in tavola. October list si distingue infatti per l'uso di una narrazione a ritroso che guida il lettore attraverso i ritmi serrati di un misterioso rapimento partendo dal momento della sua risoluzione.

Il libro comincia con l’irruzione di un uomo armato nella stanza in cui Gabriela, la protagonista, sta attendendo con ansia notizie riguardanti la sua bambina di sei anni, sequestrata un paio di giorni prima. A partire da questo inizio adrenalinico, Deaver riavvolge il nastro dei due giorni successivi al rapimento: scopriamo in questo modo che il colpevole ha lanciato un ultimatum alla donna, pretendendo in cambio della libertà della figlia un riscatto da capogiro e la consegna di un documento scottante, la October List, su cui molti vorrebbero mettere le mani.

La conclusione ci riporta al momento in cui tutto ha avuto inizio, svelando con un colpo di scena “finale” quali siano le ragioni del rapimento e perché la fantomatica October List interessi così tanto al sequestratore.

© Riproduzione Riservata

Commenti