Fosse Ardeatine: 5 libri per ricordare chi era Priebke

È morto Erich Priebke, l’ex ufficiale delle SS che ordinò la strage romana del 24 marzo 1944. Ecco una lista di titoli per non dimenticare la tragedia

erich-priebke

Una recente immagine di Erich Priebke – Credits: ANSA/MARIA NOVELLA DE LUCA

Andrea Bressa

-

All’età di 100 anni è scomparso oggi Erich Priebke, l’ex SS responsabile assieme al suo comandante Herbert Kappler della tragica rappresaglia delle Fosse Ardeatine, in cui furono fucilati 335 civili e militari italiani.

Una morte del genere non si piange, ma nemmeno si può festeggiare: le vittime non torneranno in vita. Si può però cogliere l’occasione per ricordare ancora una volta le cause che hanno portato il personaggio alla notorietà.

Ecco dunque una selezione di cinque libri utili a rievocare quella triste pagina della storia italiana contemporanea che è la strage delle Fosse Ardeatine.

La farfalla impazzita. Dalle Fosse Ardeatine al processo Priebke – Giulia Spizzichino, Roberto Riccardi (La Giuntina)
Giulia Spizzichino è un’ebrea romana che ha perso ben ventisei familiari tra deportazioni e fucilazioni alle Ardeatine. è lei la ‘farfalla impazzita’ del titolo, che non sa più dove posarsi, attraverso un’adolescenza segnata dalla continua fuga. Dopo anni sarà proprio lei a dover partire per l’Argentina per ottenere l’estradizione di Erich Priebke, riuscendoci nel 1994. Una testimonianza toccante.

L'ordine è già stato eseguito. Roma, le Fosse Ardeatine, la memoria – Alessandro Portelli (Feltrinelli)
In questo libro parlano le voci di chi conserva memoria di quegli avvenimenti del ’44. Presenti duecento intervistati, un eterogeneo gruppo di cinque generazioni provenienti da diversissime estrazioni sociali e politiche, proprio come i 335 caduti alle Ardeatine.

Uno dei tanti. Orlando Orlandi Posti ucciso alle Fosse Ardeatine. Una storia mai raccontata – Edgarda Ferri (Mondadori)
Orlando Orlandi Posti è morto fucilato in quel fatale 24 marzo 1944. Ma grazie al ritrovamento di alcuni bigliettini che usava per comunicare con il mondo esterno durante la sua prigionia in via Tasso, si è riusciti a ricostruire una testimonianza diretta che, seppur piccola, risulta decisamente preziosa.

Morte a Roma. Il massacro delle Fosse Ardeatine – Robert Katz (Net)
Il noto giornalista investigativo tenta un’analitica cronaca del massacro delle Fosse Ardeatine, avvalendosi di documenti e testimoniante per lo più inedite. Un testo ormai considerato un classico, pubblicato in tredici paesi e in dieci lingue.

I martiri ardeatini. Carte inedite 1944-1945 in onore di Attilio Ascarelli a 50 anni dalla scomparsa – Martino Contu, Cecilia Tasca, Mariano Cingolani (Am&d)
Attilio Ascarelli fu il medico legale incaricato di ricostruire le dinamiche dell’eccidio e di identificare le salme. I documenti prodotti li raccolse e ordinò egli stesso, per conservarli a futura memoria. Proprio grazie a quello zelo in questo volume si ritrova quel triste inventario di nomi, in una serie completa delle biografie delle 335 vittime della strage.

--------------------------

- La farfalla impazzita. Dalle Fosse Ardeatine al processo Priebke – Giulia Spizzichino, Roberto Riccardi (La Giuntina)
- L'ordine è già stato eseguito. Roma, le Fosse Ardeatine, la memoria – Alessandro Portelli (Feltrinelli)
- Uno dei tanti. Orlando Orlandi Posti ucciso alle Fosse Ardeatine. Una storia mai raccontata – Edgarda Ferri (Mondadori)
- Morte a Roma. Il massacro delle Fosse Ardeatine – Robert Katz (Net)
- I martiri ardeatini. Carte inedite 1944-1945 in onore di Attilio Ascarelli a 50 anni dalla scomparsa – Martino Contu, Cecilia Tasca, Mariano Cingolani (Am&d)

© Riproduzione Riservata

Commenti