Sesso e amore in "Milano Forte e Piano 3"

Una Milano come non l’avete mai letta, una Milano sotto le lenzuola, ma non solo.

Milano forte e piano 3, particolare della cover (realizzata da Amelia Verga, con una fotografia di Stefanino Benni) - Credits: Happy Hour edizioni

Valeria Merlini

-

Giovanni Bernuzzi tre anni fa ha avuto l’intuizione di creare qualcosa che a Milano mancava: una raccolta di talenti che siedono intorno ad un tavolo e si confrontano. Che si mettono in gioco con le loro opere. Giornalisti, scrittori, blogger, fantasiosi della parola, Giovanni ha dato un volto a chi Milano la vive e la ama.
Il progetto ha preso avvio nel 2011 con Milano forte e piano - Storie camminando pedalando correndo per Milano ed è proseguito nel 2012 con Milano forte e piano 2 - Storie di musica a Milano . In questa terza antologia, Milano Forte e Piano 3 (Happy Hour edizioni ), Giovanni ha tirato fuori forse i pensieri che albergano in ognuno di noi.

Sedici racconti, sedici penne, quattordici autori milanesi e non, ma comunque amanti di una città come Milano, la città, come recita una delle storie, “più libera del mondo”. Nelle narrazioni di Milano Forte e Piano 3 si intrecciano le emozioni degli autori, le loro storie più o meno inventate, i desideri più nascosti, ma in fondo nemmeno poi tanto.

Chi non sogna di vivere in un palazzo dove a regnare sia una portinaia sexy e quanto mai inavvicinabile? Ci sono storie di chi ha rinunciato all’amore di una vita per ricordare cosa sia solo una volta all’anno. Ci sono anche donne che credono di doversi privare dell’amore salvo poi attraversare una porta che le consegna ad una nuova “visione”.
Si leggerà di astuzie di donne e di furbizia da commissario. Ma anche di quei passi che si possono solo udire nel silenzio della notte e che accentuano la solitudine di un cuore.
Se voi foste un’Alice qualunque preferireste sapere che il bacio, quel bacio era l’ultimo, che è finita davvero o essere legate a quel cinquanta per cento che vi spinge ad aspettare ancora? Scoprite anche con nostalgia e divertimento di amori adolescenziali e poesie scanzonate di un afoso agosto in città.
Poi arriva il momento del relax come non lo avevate mai pensato: un massaggio Tantra per sole donne. Ma è solo una pausa, perché occorre rimettersi di nuovo in gioco: chiamerà o no? Affidare il proprio destino ad una carta o seguire le proprie convinzioni? È più facile dire un “ti amo” o un “addio”? L’importante è apparire per quello che si è davvero, come testimonia quotidianamente Stefano Ferri.
In tema di controcorrente, non si può fare a meno di leggere di un amore che non conosce tempo, età e che resiste ai commenti e alle dicerie.
Se proseguirete poi capirete che cosa allontana e cosa avvicina una coppia circense: dell’amore e delle parole non dette e delle loro sperimentazioni. Ma quando una corda si spezza, un legame si rinsalda. E non importa il passare del tempo se la passione è immutata. Anche quando quella passione è quella di un incontro casuale, che diritto hai di non viverla per paura dei “se” e dei “ma”?

L’eros è un tema “di moda”, che fa notizia e fa battere cassa. Scriverne non è semplice come si può credere, ma è stimolante. E non è scontato come molti credono che sia d’obbligo cadere nel trash. Io che in Milano Forte e Piano 3 ci sono posso dirvi una cosa: ascoltare gli autori che raccontano delle loro creature ha un che di sdolcinato. Forse malinconico.
Il sesso ha mille sfaccettature: l’amore per sé stessi, per l’idea dell’amore stesso, per un corpo appena intravisto, per uno sguardo sfuggente, per una telefonata che non arriva, per il ricordo di cosa era e di cosa non sarà.
Il fascino di una città dai mille volti come Milano viene narrato in queste storie appassionate, ironiche, intriganti, teneramente romantiche o ad alta gradazione erotica.

Gli autori di Milano forte e piano 3:
Fabrizio Canciani, La portinaia di via Boccaccio
Gianluca Veltri, Puoi chiamarmi Claudia
Valeria Merlini, Le porte aperte
Massimo Milone, Caffè nero bollente
Daniela Basilico, La luce della notte
Giulia Stolfa, Cinquantapercento
Giovanni Bernuzzi, Ai confini della realtà
Lisa Elisa, Massaggio Tantra
Ilaria Sicchirollo, Il dodicesimo giorno
Maurizio Gilardi e Maria Luisa Cimarosti, La morte assoluta
Stefano Ferri, Prima della Scala
Jessica Ravera, Αγάπη
Luca Rancilio, Salto nel buio
Massimo Milone, Il primo amore non si scorda mai?
Elisabetta Spanu, L’ultima fuga
Giovanni Bernuzzi, Vacanze a Milano

Milano Forte e Piano 3
AA.VV.
Happy Hour edizioni, 2013
(144 pagine)

@violablanca

© Riproduzione Riservata

Commenti