Man Booker Prize 2013, la vincitrice è Eleanor Catton

A soli 28 anni la scrittrice neozelandese si aggiudica il prestigioso premio con il suo secondo romanzo ‘The Luminaries’

eleanor-catton

La giovane autrice neozelandese Eleanor Catton  – Credits: ANDREW COWIE/AFP/Getty Images

Andrea Bressa

-

Si chiama Eleanor Catton e ha appena 28 anni, la vincitrice del Man Booker Prize 2013, il prestigioso premio dedicato agli autori del Commonwealth. L’autrice neozelandese, di origini canadesi, si è aggiudicata il primo posto grazie alla sua seconda opera, The Luminaries, stabilendo un doppio record: è la più giovane vincitrice nella storia del concorso e il suo romanzo risulta essere il più lungo mai premiato (832 pagine).

The Luminaries , che uscirà nella prossima primavera in Italia per Fandango, è un giallo ambientato nella Nuova Zelanda della metà dell’Ottocento. Il protagonista, Walter Moody, cerca fortuna tra i giacimenti d’oro, ma si trova coinvolto nel misterioso caso della sparizione di un uomo molto ricco e influente. Un enigma che porta inevitabilmente con sé una rete di difficili intrecci da sbrogliare.

Eleanor Catton ha esordito col botto nel 2008 con La prova , arrivato in Italia nel 2010 per Fandango. Già allora la giovanissima autrice, che aveva appena 23 anni, sorprese i critici e il pubblico anglosassoni, conquistando diversi illustri premi. Con The Luminaries sembra aver confermato alla grande le aspettative degli esordi.

© Riproduzione Riservata

Commenti