Libri

Depressione? In Inghilterra il medico può prescrivere la lettura di libri

Il National Health Service inglese ha lanciato un programma che prescrive medicamente i libri per  affrontare la depressione

depressione-libri

In Inghilterra ci si cura anche con i libri – Credits: ChinaFotoPress / Getty Images

I dati: circa 350 milioni di persone soffrono di depressione. Meno della metà seguono delle cure. Le cure più diffuse sono i medicinali antidepressivi, che in Usa risultano essere le medicine più prescritte in assoluto. Ma forse c'è un'altra possibilità.

Lo psichiatra gallese Neil Frude, che dal 2003 studia l'argomento, ha scoperto che i libri aiutano, e quelli di self-help ancora di più, specie quando le persone sono in attesa di trattamento medico. Così il National Health Service inglese ha lanciato un programma che segue le indicazioni di Frude. Per la prima volta vengono prescritti medicamente i libri. Se la diagnosi è di depressione leggera o moderata, la cura può essere quella di leggere. Si tratta principalmente di libri sul tema della depressione e delle strategie per uscirne. Ma ci sono anche volumi di fiction e poesia.

La biblioterapia non è una disciplina nuova (nei decenni scorsi molte ricerche ne hanno avvalorato la credibilità) ma in questo momento sta prendendo talmente piede nel Regno Unito che nei primi tre mesi sono stati presi in prestito oltre 100mila libri prescritti dal Nhs. E nascono gruppi che (a pagamento) ti forniscono una lista di libri personalizzata sulle tue esigenze, e associazioni come la The Reader Organization, che raccolgono disoccupati, persone in carcere o persone sole, perché si leggano libri l'un l'altro.

Al di là di tutto, considerando sempre che un libro non sostituisce una terapia medica e in attesa di verificare gli effetti dei libri sui pazienti, almeno nella fase pre-trattamento le persone affette da depressione hanno un'arma in più per combattere il loro problema.

© Riproduzione Riservata

Commenti