Libri

I libri più belli del 2013: i premiati

Dal Nobel allo Scerbanenco, passando per Pulitzer, Booker Prize Strega, ecco 5 titoli fra i libri che hanno conquistato premi letterari blasonati 

alice-munro

Alice Munro, Premio Nobel per la Letteratura 2013 – Credits: EPA / ANSA

Un premio non fa tutto, ma comunque tanto. Soprattutto se si tratta di premi prestigiosi e con giurie di qualità, al di là delle polemiche che tutte le gare letterarie si trascinano dietro. Così, se vogliamo andare sul sicuro per capire le tendenze della letteratura dei nostri tempi, o anche solo per leggere dei gran bei libri, ecco cinque fra i titoli che hanno ricevuto i riconoscimenti più blasonati.

Premio Nobel - Alice Munro
Canadese, 82 anni, premio Nobel per la Letteratura 2013 e una capacità straordinaria di scrivere storie brevi interconnesse con personaggi messi a nudo e un occhio sovrumano per i dettagli. Da leggere: La danza delle ombre felici (Einaudi), il primo libro, del 1968.
 
Premio PulitzerIl signore degli orfani – Adam Johnson (Marsilio)
Il premio statunitense più prestigioso va alla storia durissima e unica del rapitore professionista Pak Jun Do, che squarcia il velo sulla realtà assurda della Corea del Nord.

Man Booker Prize – Eleanor Catton – The luminaries (Little Brown and Company)
Ha 28 anni (è la più giovane di sempre a vincere il Booker) e viene dalla Nuova Zelanda: nella sua biografia c'è tutta l'originalità dello sguardo sul mondo, filtrata attraverso questo intreccio giallo calato fra i cercatori d'oro dell'800. Uscirà in Italia in primavera, ma sarebbe meglio leggerlo in lingua originale.

Premio StregaResistere non serve a niente – Walter Siti (Rizzoli)
Ha lavorato su Pasolini così come sul Grande Fratello. Ora, professore universitario in pensione, Siti è acclamato come uno dei migliori autori italiani di sempre, con questo libro su un intreccio di passioni inconfessabili ambientato nel mondo di escort e finanzieri, mafiosi e intellettuali. Non è un giallo, è molto di più.

Premio Scerbanenco - L'ipotesi del male - Donato Carrisi (Longanesi)
Il miglior autore di thriller in Italia ormai è lui, e anche la critica se n'è accorta. Thriller sì, ma anche giallo psicologico, indagine poliziesca e una vena leggermente horror che rende i suoi romanzi originali e dal respiro ampio.

-----------------------
- La danza delle ombre felici – Alice Munro (Einaudi)
- Il signore degli orfani – Adam Johnson (Marsilio)
- The luminaries – Eleanor Catton (Little Brown and Company)
- Resistere non serve a niente – Walter Siti (Rizzoli)
- L’ipotesi del male – Donato Carrisi (Longanesi)

© Riproduzione Riservata

Commenti