Libri

I libri più belli del 2013: le parole dell'anno

Da Alba dorata a TAV, passando per biocidio, Datagate, F35, femminicidio, omofobia, slot machines: quando parole e neologismi dalla cronaca emigrano in libreria.

Libri che indagano e approfondiscono il significato di parole che nel 2013 sono entrate nel nostro vocabolario, senza che quasi ce ne accorgessimo: alcune, come TAV e Slot machines, sono una vecchia conoscenza rinverdita dai tempi. Altre, come femminicidio, biocidio e omofobia, danno nome a qualcosa di spregevole che esisteva già, ma con la loro insistenza forse ci dicono che, finalmente, è giunto il tempo della consapevolezza. Altre ancora, come Datagate, sono neologismi così potenti da essere già entrati nella storia. Il catalogo è questo.

F-35. L'aereo più pazzo del mondo
Quattordici miliardi di euro per comprare novanta cacciabombardieri F-35. Ma l'Italia ne ha davvero bisogno? Francesco Vignarca, giornalista esperto di armi e questioni militari, è convinto del contrario e qui spiega perché.

Autori vari - Nessuna più. Quaranta scrittori contro il femminicidio
Sbaglia chi crede che il femminicidio sia una novità di questi tempi: è un crimine feroce che ha radici millenarie, frutto anche di una modalità distorta di vivere i rapporti umani. Quest'antologia è una presa di coscienza del mondo della cultura e nasce da un lavoro collettivo: 40 scrittori hanno donato un racconto perché i ricavi della vendita del libro andassero al Telefono Rosa, l'associazione di volontarie da 25 anni dalla parte delle donne.

Dimitri Deliolanes - Alba Dorata. La Grecia nazista minaccia l'Europa
Il partito nazista di Alba Dorata alle scorse elezioni in Grecia ha guadagnato 18 deputati. Un boom che non è frutto del caso, ma di una lunga e pericolosa strategia che, secondo l'autore, per più di 30 anni corrispondente dall'Italia della Tv pubblica greca ERT, affonda le radici nel regime dei colonnelli e trova insospettabili alleati nella polizia e nei partiti di centrodestra. E che ha legami anche in Italia.

Claudio Calia - Dossier Tav
L'Alta Velocità Torino-Lione è un'opera strategica per il futuro dell'Italia o rischia di diventare l'ennesima mangiatoia pubblica senza scadenze? Questo reportage grafico edito da Becco Giallo prova a rispondere alla domanda partendo dagli anni 90, da quando cioè il progetto della TAV ha visto la luce.

Eric Frattini ,  Valeria Moroni - Italia, sorvegliata speciale. I servizi segreti americani e l'Italia (1943-2013): una relazione difficile raccontata attraverso centocinquanta documenti inediti
Il Datagate non viene dal nulla: è il frutto di una tradizione spionistica che vede i servizi segreti degli Stati Uniti particolarmente attivi, soprattutto in Italia, sorvegliata speciale dal primo dopoguerra. Eric Frattini, autore di vari libri sui servizi segreti, dopo aver studiato centinaia di rapporti top secret, ci accompagna in un viaggio a ritroso nella lunga avventura dello spionaggio americano in Italia, dal Datagate agli anni del fascismo, incrociando anche gli episodi più oscuri della nostra storia.

Andreina Baccaro, Antonio Musella - Il paese dei veleni. Biocidio, viaggio nell'Italia contaminata
E se il biocidio fosse il costo non preventivato del miracolo economico italiano? La Round Robin, una giovane e interessante casa editrice ha chiesto a dei giornalisti indipendenti di raccontare il Belpaese dei veleni, da Brescia a Taranto, passando per la Terra dei Fuochi, in Campania. Ne è venuto fuori un cahier de doleances di 120 pagine che si leggono tutte d'un fiato. E ci lasciano senza fiato.

Le cose cambiano. Storie di coming out, conflitti, amori e amicizie che salvano la vita
Nel 2010 lo scrittore Dan Savage e suo marito Terry Miller hanno caricato su YouTube un videomessaggio per gli adolescenti gay che subivano bullismo e discriminazioni. E' stata la scintilla di una grande campagna sul web contro l'omofobia che ha visto tra gli altri il contributo del Presidente Obama e di Lady Gaga. Nel 2013 il progetto è sbarcato in Italia, dove è diventato un bel libro, arricchito da racconti di autori come Aldo Busi, Walter Siti e Matteo B Bianchi: un'antologia che è anche un invito a resistere. Per dire a tutti coloro che stanno affrontando il demone dell'omofobia che le cose sono destinate a cambiare. In meglio.

Collettivo senza slot - Vivere senza slot. Storie sul gioco d'azzardo tra ossessione e resistenza
Dall'esperienza del sito senzaslot.it sfociata poi nella grande manifestazione di protesta che si è tenuta a Pavia, a maggio 2013, è nato questo libro che racconta la storia dei gruppi no slot e affronta il fenomeno delle macchinette mangiasoldi con il contributo di psicologi, esperti di gioco e gli stessi giocatori che lottano per liberarsi dalla dipendenza.

© Riproduzione Riservata

Commenti