Libri

Le Conversazioni 2017, a Capri il festival di letteratura internazionale

Tanti gli autori statunitensi che converseranno sul tema delle “Bugie/Lies”

La locandina del festival Le Conversazioni

Valeria Merlini

-

Manca poco alla dodicesima edizione del festival della letteratura internazionale Le Conversazioni, ideato da Antonio Monda e Davide Azzolini, che vedrà la partecipazione di alcune tra le più importanti voci della letteratura statunitense.

A Capri nei due week end del 30 giugno-1-2 luglio e 7-8-9 luglio, nella splendida e suggestiva Piazzetta Tragara, si alterneranno alcune tra le personalità più interessanti della letteratura internazionale per i reading e le conversazioni che avranno al centro il tema di quest’anno BUGIE/LIES.

"Sul piano della creazione artistica, è necessario riflettere su quale sia il confine tra la bugia e la finzione. Da dove nasce la finzione? A cosa s'spira, da quale modello prende spunto? Perché esiste la necessità di creare qualcosa di inesistente? Diventano vere le storie finte create nella finzione? Sappiamo che spesso, nel caso di arte autentica, riescono a farci comprendere le verità profonde più di quanto faccia il racconto della realtà: i miti e le favole ad esempio non sono storie autentiche, ma sono vere perché eterne.
Antonio Monda (New York, giugno 2017) 

Un festival in viaggio 

Le Conversazioni arriva in Italia dopo l’inaugurazione a Bogotá di fine aprile con Giovanna Calvino e gli incontri di maggio a New York con Francesco Clemente e Jay McInerney e dopo la tappa romana, dal 12 al 14 giugno, con prestigiosi personaggi del mondo culturale e cinematografico italiano: Sandro Veronesi, Paolo Virzì e Marco Bellocchio.

Dopo gli incontri di Capri, il programma 2017 riprenderà a novembre negli Stati Uniti alla New York Historical Society e alla Morgan Library and Museum di New York, per chiudere con questi due ultimi appuntamenti la dodicesima edizione.

Le Conversazioni 2017

Venerdì 30 giugno inaugurerà Elif Batuman (pubblicata da Einaudi), autrice newyorkese di origini turche, in classifica quest’anno con il romanzo The Idiot. e attualmente collaboratrice con il «New Yorker», «London Review of Books», «Harper's», «n+1».

Sabato 1 luglio Antonio Monda incontrerà Adam Gopnik (pubblicato da Guanda), americano di origine canadese, autore di numerosi romanzi, scrive per «The New Yorker» e ha ricevuti prestigiosi riconoscimenti (il National Magazine Award for Essays and for Criticism, il George Polk Award for Magazine Reporting e il Canadian National Magazine Award Gold Medal for arts writing).

Domenica 2 luglio, sarà la volta di Mary Karr, poetessa, saggista e scrittrice, ottiene grande successo di pubblico e critica con The Liars’ Club, (Il Club dei Bugiardi, BUR, 2008), vincitore del PEN/Martha Albrand Award, che rimane per oltre un anno nella bestseller list del «New York Times».

Protagonista di venerdì 7 luglio sarà lo scrittore Karan Mahajan (pubblicato da Garzanti), che con iI suo primo romanzo, Family Planning, (La moglie sbagliata, 2010) è finalista all’International Dylan Thomas Prize e pubblicato in nove paesi. Nel 2016 il secondo libro, The Association of Small Bombs, (Stella bianca, acciaio rovente, 2017), è tra i migliori dieci libri dell’anno del «New York Times».

Sabato 8 luglio, Antonio Monda converserà con Ben Lerner, il primo americano a ricevere il prestigioso Preis der Stadt Münster für Internationale Poesie in Germania, e ha ottenuto nel 2012 il Believer Book Award e nel 2015 il MacArthur «Genius». È del 2016 The Hatred of Poetry, (Odiare la poesia, Sellerio, 2017), un saggio sulle reazioni emotive alla poesia, considerate punto di partenza per una difesa del mondo dell’arte.

Chiuderà l’edizione caprese domenica 9 luglio lo scrittore e illustratore Brian Selznick (pubblicato in Italia da Mondadori), papà del celebre The Invention of Hugo Cabret (La straordinaria invenzione di Hugo Cabret, 2007), vincitore del Caldecott Medal dell’American Library Association e pubblicato in 30 paesi. Nel 2011 il libro diventa un cult movie diretto da Martin Scorsese e vince cinque premi Oscar. Nello stesso anno Wonderstruck, (La stanza delle meraviglie, 2012) è subito primo nella bestseller list del «New York Times». Nel 2015 Selznick pubblica The Marvels (Il Tesoro dei Marvel, 2016).

Quando

30 giugno-1-2 luglio e 7-8-9 luglio

Dove

Piazzetta Tragara, ore 19.00

Gli ospiti

Venerdì 30 giugno | Elif Batuman
Sabato 1 luglio | Adam Gopnik
Domenica 2 luglio | Mary Karr
Venerdì 7 luglio | Karan Mahajan
Sabato 8 luglio | Ben Lerner
Domenica 9 luglio | Brian Selznick

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Elísabet Benavent presenta la sua Valeria, femminile brillante e sensuale

Un Sex and the City ambientato nella Madrid di oggi

Sentimenti da “assaggiare” di Enrico Smeraldi e Francesco Fresi

Tredici ricette/emozioni per imparare a comunicare i sentimenti cucinando

'Anna sta mentendo' di Federico Baccomo. La recensione

Una storia basata sul privilegio di conoscere la verità nascosta dietro le bugie dei nostri interlocutori

Commenti