La voce di Pablo Neruda rivive online

Finalmente disponibile la registrazione audio di una lettura pubblica che lo scrittore cileno tenne a New York nel 1966

Un'immagine di Pablo Neruda

Un'immagine di Pablo Neruda

Filippo Ferrari

-

Gabriel Garcia Marquez lo aveva definito il poeta più importante del XX secolo a livello mondiale. Eppure Pablo Neruda, genio assoluto della letteratura sudamericana e non solo, fu ben lontano dall’essere gradito a tutti, principalmente a causa della sua ammirazione per Stalin, che non cessò neppure quando i crimini commessi dal dittatore vennero finalmente a galla. Il premio Nobel era addirittura finito sulla lista delle persone ”non gradite” stilata dalla CIA, circostanza che gli impediva l’ingresso negli Stati Uniti.

Ma al di là di queste divergenze d’opinione, il popolo americano non mancò di dimostrare la sua ammirazione per il poeta cileno. Sfidando apertamente i pezzi grossi del servizio di intelligence, nel 1966 il presidente Johnson riuscì addirittura a ottenere per Neruda un lasciapassare che gli permise di mettere piede sul suolo statunitense per partecipare a una conferenza a New York. Commosso dall’affetto dimostratogli, Neruda lesse alcune delle sue poesie, sia in lingua originale che in traduzione, appassionando la platea per circa 40 minuti.

La registrazione audio del discorso che Neruda tenne in quella storica giornata è finalmente disponibile online : a più di quarant’anni dalla morte, la voce del maestro cileno torna dunque a vivere. La sua poesia, invece, non ha mai smesso di incantare persone di ogni età e di ogni nazione.

© Riproduzione Riservata

Commenti