wish-you-were-here
Libri

La vita di Syd Barret in una graphic novel

Ecco "Wish you were here. Syd Barrett e i Pink Floyd" un interessante omaggio al mito dell’enigmatico musicista

Un gran senso di smarrimento, colorato di nero e rosa: è questo ciò che rimane dopo aver terminato la lettura di Wish you were here. Syd Barrett e i Pink Floyd, graphic novel scritta da Danilo Deninotti e disegnata da Luca Lenci, da poco uscita per Edizioni BD.

Il titolo è chiaro, si tratta del racconto della vita del celebre ed enigmatico musicista inglese che fondò i Pink Floyd nel 1965 assieme a Nick Mason, Roger Waters, Richard Wright e Bob Klose, e che venne sostituito da David Gilmour nel ’67, a causa della sua sempre più irreversibile autoemarginazione. Ma provare a spiegare chi era e cos’è stato Syd Barrett non è semplice: chi conosce almeno un po’ il personaggio ha ben presente la sua statura artistica, con la quale è riuscito a influenzare a fondo la musica nel suo tempo e negli anni successivi, ma allo stesso tempo difficilmente può comprenderne i profondi abissi mentali attraverso i quali è passato, fino ad arrivare al totale isolamento.

Deninotti e Lenci sembrano essere riusciti con il loro lavoro a carpire una piccola e molto efficace porzione del mito di Barrett, utilizzando brevi dialoghi, una narrazione veloce, dal ritmo serrato, accompagnata da immagini realizzate con un tratto aggressivo, in cui predominano i toni scuri – gli stessi degli occhi di Syd Barrett che “erano come buchi neri nel cielo” (“Like black holes in the sky”) – arricchiti da una patina di rosa che ammorbidisce l’insieme. In Wish you were here si percepisce una grande distanza, tra il costante allontanamento di Syd dalla realtà e i tentativi dei suoi amici e compagni di intenderne il dramma e allo stesso tempo tenere in piedi il lavoro della band.



 

Come per il precedente lavoro di Deninotti, Kurt Cobain – Quando ero un alieno (Edizioni BD), anche in questo volume troviamo un originale modo di omaggiare un mito contemporaneo, un'opera in grado di restituire un’immagine efficace di ciò che probabilmente è successo nella testa di quel genio maledetto.

Danilo Deninotti, Luca Lenci
Wish you were here. Syd Barrett e i Pink Floyd
(Edizioni BD)
96 pagine

Compra il libro

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti