Luigi Gavazzi

-

Un libro a metà fra il manuale per migliorare la propria ispirazione nello scattare fotografie e la meditazione personale sul pensiero fotografico: è Fotografia Creativa. Corso con esercizi per svegliare l’artista che dorme dentro di te (Mondadori) di Franco Fontana.

Ovviamente, è molto più di questo. Sì perché uno come Franco Fontana —una vera star fra i maggiori fotografi italiani — non poteva che creare qualcosa di più sorprendente di quello che ho appena descritto.

Il libro si colloca dove il pensiero relativo alla fotografia invita a farsi anche pratica, sguardo e scoperta — a volte dura da digerire — nel realizzare le immagini che ciascuno decide di scattare. E dove, per citare Herrigel a proposito di tiro con l’arco, come più volte fa Fontana, si lascia fluire la forza della creazione nella piena consapevolezza del mezzo ma mettendo alla prova tutto quel che si è imparato fino a quel momento.

Fotografia Creativa è diviso in due parti, una  più teorica ,  l’altra più pratica, con numerosi esercizi per provare a scoprire la “propria identità fotografica”.

Sono esercizi, spiega Fontana, messi a punto nell’insegnamento nei seminari e che usano “la fotografia come pretesto per parlare di pensiero, di identità e di vita”.

La promessa dell’autore è ambiziosa: perché arriva il momento, prima o poi, di “ricominciare da sé e provare a testimoniare una verità più pura, che ci appartiene davvero e che rispecchia la nostra creatività”.

Per capirsi basta scorrere i titoli degli esercizi che Fontana propone: “L’esercizio del rosso”, per esempio. Il primo del libro: nel quale Fontana vuole insegnarci ad “appropriarci del colore per imparare a significarlo”. Il che, in questo esercizio, significa non tanto scattare belle immagini ma trovare i colori e interpretarli. “L’esercizio del rifiuto” (scattare trenta foto che non fareste mai) per rinnovarsi, “l’esercizio dello spazio e del tempo”, “l’esercizio del paradosso” (scattate foto nelle quali il soggetto sia la vostra gamba).

Oppure, “l’esercizio del viaggio”. Uno dei più fecondi, almeno mi pare. Perché si tratta di “indagare uno spazio conosciuto come se fosse nuovo”. Fontana però invita i suoi lettori/allievi a confrontarsi anche con oggetti che potrebbero essere soggetti di fotografie commerciali, pubblicitarie: nelle quali lo stile personale e l’originalità non devono venire meno, anzi devono esercitarsi per emergere nel modo migliore, capace di stare sul mercato, di vendere. È questo il senso del bellissimo “esercizio del bicchiere”.

Fotografia Creativa è un volume curato e con molte fotografie, clamorosamente belle, di Fontana, ma non è un coffe — table book: è invece un libro pensato e realizzato per essere usato; magari sottolineato e appuntato per fare e rifare prove ed errori.
Un libro che sfida chiunque ami la fotografia, qualsiasi cosa intenda con essa, e che con la fotografia vorrebbe esprimere se stesso. Perché, come ci dice Fontana: “il primo passo, per scattare fotografie convincenti, è scoprire chi siete. Altrimenti rischiate di rimanere in maschera tutta la vita”

Franco Fontana, Fotografia Creativa. Corso con esercizi per svegliare l’artista che dorme dentro di te
Mondadori 2016, 24 euro

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Franco Fontana: Full Color

In mostra a Pescara 130 foto di Franco Fontana. Una grande restrospettiva che rimanda immediatamente al suo unico e inequivocabile linguaggio visivo

Commenti