‘L’eccezione’: quando il marito la tradisce con un altro

Audur Ava Olafsdottir racconta la storia di Marìa, giovane mamma che tenta di rifarsi una vita dopo l’inaspettata fine del suo matrimonio

Un particolare della copertina

Un particolare della copertina – Credits: Einaudi

Andrea Bressa

-

L’eccezione, pubblicato in Italia da Einaudi, è il nuovo romanzo di Audur Ava Olafsdottir, una delle voci più importanti della narrativa scandinava contemporanea. In questo libro la scrittrice islandese descrive con raffinata delicatezza, ma anche con una buona dose di ironia, la storia di una giovane madre costretta a ripensare da zero la propria vita in seguito all’emergere di una sconcertante verità.

Quello di Marìa è un matrimonio apparentemente perfetto. Perlomeno fino a quando, una notte di capodanno nella gelida Reykjavik, il suo uomo, marito affettuoso e sempre presente, le confessa di tradirla ormai da molto tempo. Con un altro.

La rivelazione manda in frantumi undici anni di convivenza con due figli piccoli e una richiesta d’adozione quasi giunta al traguardo. Profondamente scossa dall’accaduto, tanto da arrivare a sentirsi addirittura in colpa, Marìa comincia un doloroso percorso interiore, attraverso le sue paure, nel tentativo di riappropriarsi della propria femminilità ferita.

Grazie all’aiuto dei suoi amici e conoscenti, tra i quali spicca l’irresistibile Perla, ghostwriter affetta da nanismo ma dotata di un’incredibile energia, Marìa riuscirà a rimettere insieme i cocci della sua esistenza, ritrovando passo dopo passo l’equilibrio perduto e scoprendo cosa davvero significa essere un’eccezione.

© Riproduzione Riservata

Commenti