Kingpin di Kevin Poulsen per Hoepli

Un libro che racconta la più grande rapina informatica del mondo a opera di Max Butler che, come Snowden, ha fatto tremare i servizi segreti americani

Marina Jonna

-

Quanto mai attuale, dopo lo scandalo Prism e le rivelazioni di Snowden , arriva questo libro ispirato alla vita di un hacker americano Max Butler.

"La storia segreta e misteriosa di una delle menti piu' geniali e controverse del mondo digitale'', scrive nell'introduzione Raoul Chiesa, curatore italiano dell'opera, che negli anni Ottanta (nickname 'Nobody') si fece conoscere nel mondo per una serie di intrusioni eclatanti. Oggi e' uno dei piu' noti e stimati consulenti di sicurezza informatica a livello internazionale. In Kingpin di Kevin Poulsen (Hoepli) viene racconta la storia di Max Vision Butler-Iceman, penetrato in migliaia di computer di tutti gli Stati Uniti rubando milioni di numeri di carte di credito. Non solo: è riuscito anche a beffare altri hacker e a sottrarre loro bottini illeciti. E lo ha fatto per anni, portando a termine numerose truffe informatiche senza problemi.

Nel 2007 è stato arrestato e condannato a 13 anni di prigione, pena che sta scontando nella Federal Prison Camp, di Yankton in Sud Dakota.

Una lettura intrigante che penetra nel lato oscuro dell’informatica facendo sentire noi, poveri mortali, vulnerabili: quasi fossimo dei burattini le cui fila vengono mosse da altri.

© Riproduzione Riservata

Commenti