Libri

'Il suo piede destro': Dave Eggers e il messaggio dietro la Statua della Libertà

Il primo albo illustrato di Dave Eggers racconta e rivede la Statua della Libertà partendo dal basso: dal suo piede destro

Il suo piede destro, Dave Eggers, Shawn Harris, Mondadori

Ilaria Cairoli

-

Il suo piede destro è il primo albo illustrato scritto da Dave Eggers, uscito in Italia da pochi giorni per Mondadori. È un libro non fiction che racconta con ironia la storia e la simbologia, nascosta dietro alla statua per antonomasia, la Statua della Libertà. Non solo. Dave Eggers ha una teoria a proposito del messaggio, che la statua vuole trasmettere a chi la visita, la osserva, la immagina. Riguarda un dettaglio nascosto, ma molto importante: il suo piede destro.

Dopo che fu assemblata a Parigi, la statua fu smontata. “Ma L’avevamo appena finita!” dissero gli operai. “È assurdo” dissero. Dissero tutto questo in francese, la lingua dei francesi, un popolo che apprezza l’assurdo.

Sapevate che la storia di questa statua nasce a Parigi, da un’idea di Edouard de Laboulaye e dal progetto dell’artista Bartholdi? Viene costruita, montata e smontata in Francia per poi essere trasportata a New York, dove tuttora svetta in mezzo al mare. Sapevate che è alta 45 metri? Che pesa 225 tonnellate? Che è ricoperta da un sottile strato di rame? Che ha in mano una fiaccola, simbolo di libertà e speranza, e una targa con incisa la data “4 luglio 1976”, giorno in cui fu firmata la dichiarazione di Indipendenza?
Dave Eggers ci coinvolge con leggerezza, senso dell’umorismo e sapiente utilizzo della retorica, nel racconto dei dettagli e delle curiosità che riguardano uno dei monumenti più celebri al mondo. Nel farlo spinge il lettore a riflettere e osservare, a guardare e interagire, ad andare oltre.

Ecco una teoria. Ecco un promemoria. Se la Statua della Libertà è un simbolo, appunto di libertà, se la Statua della Libertà ha accolto milioni di immigranti negli Stati Uniti, allora come può restare ferma? La libertà dall’oppressione non è una cosa che si ottiene o si dà standosene impalati come statue. No! È una cosa che richiede azione. Coraggio. Un rifiuto dell’immobilità.

Andando sotto la superficie, sotto il già detto, il già visto e la retorica, ci sono i piedi: il piede destro in particolare, un po’ alzato ad accennare un passo.

Questa statua di oltre 45 metri di altezza sta andando da qualche parte!

E quel passo è significativo, perché vuol dire movimento, azione, accoglienza. La Statua della Libertà è un simbolo di libertà, certo, ma anche di coraggio, impegno civile e tolleranza. La Statua della libertà è accogliente per sua natura, perché è essa stessa un'immigrata, in fondo. Ha accolto milioni di persone in passato e continuerà ad accoglierle, sempre, protendendosi verso di loro, andandogli incontro. 

 

Le illustrazioni sono di Shawn Harris, musicista e artista californiano. Harris usa una tecnica mista di illustrazione e collage, colori intesi e tratti morbidi e leggeri che rendono le illustrazioni estremamente espressive e dinamiche. Elementi stilistici vintage ed elementi più contemporanei convivono, reinterpretati dallo stile personalissimo dell’illustratore.

Dave Eggers e Shawn Harris ci regalano un albo illustrato forte sia dal punto di vista del contenuto che visivo, con un messaggio potente, a cui si arriva per gradi, in un crescendo emotivo. Un libro che muove le corde più profonde del lettore, facendolo ragionare e svelando qualcosa di bellissimo che aveva sempre avuto sotto gli occhi.

Il suo piede destro, Dave Eggers, Shawn Harris, Mondadori, 2018

Da 5 anni in su.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Non fiction: 5 curiosi libri per ragazzi

Un viaggio tra musica, macchine immaginifiche, stelle, matematica e rime in 5 libri per ragazzi

Libri per il giorno della memoria

Sei nuove proposte per entrare nelle storie di chi venne travolto dal delirio razzista e omicida del secolo breve che culminò nella Shoah

Commenti