Libri

'Il caso Malaussène': 3 cose da sapere sul nuovo romanzo di Daniel Pennac

'Mi hanno mentito' è il sottotitolo del primo capitolo della nuova saga della famosa e bizzarra famiglia letteraria creata da Pennac oltre trent'anni fa

Il-caso-Malaussene-pennac-feltrinelli

Andrea Bressa

-

Sono passati quasi vent'anni dall'ultima avventura della saga della famiglia Malaussène di Daniel Pennac (La passione secondo Thérèse, 1999) e oltre trenta da quando è cominciata (Il paradiso degli orchi, 1985). Si poteva pensare che ormai Benjamin Malaussène e combriccola non ci avrebbero più fatto compagnia con le loro sgangherate storie, e invece ecco che l'autore francese ha deciso di rimettere mano a quella serie così divertente ed è tornato in libreria con Il caso Malaussène – Mi hanno mentito, edito da Feltrinelli.

Il cambio idea di Pennac
Questo ritorno non solo ha rallegrato i fan più affezionati, ma ha anche sorpreso chi conosce un po' Daniel Pennac autore. Era il 1997 quando, durante un'intervista, lo scrittore pronunciò la lapidaria frase: “Non scriverò mai più dei Malaussène”. Cos'è successo, dunque? Perché ha cambiato idea? A quanto pare dobbiamo ringraziare tre lettrici. Lo ha raccontato lo stesso Pennac: circa quattro anni fa, durante un firmacopie in una libreria, una anziana signora gli chiese se avesse intenzione di scrivere altre storie dei Malaussène. La donna aveva letto tutti i romanzi della saga su consiglio della giovane nipote, anch'essa presente per farsi autografare l'intera serie di libri. La ragazza, a sua volta, si era appassionata ai Malaussène grazie ai consigli della madre.

Insomma, Pennac si è reso conto che tre diverse generazioni si trovavano collegate fra loro attraverso le avventura dei suoi personaggi. Da lì dunque è nata la voglia di scoprire cos'altro potevano raccontare Benjamin, Verdun, È Un Angelo, Signor Malaussène e Maracuja.

Leggi anche: 10 libri di successo in uscita ad aprile 2017

Daniel Pennac

Lo scrittore francesce Daniel Pennac - 8 maggio 2017 – Credits: Mida / Ansa / Cesare Abbate

Di cosa parla Il caso Malaussène
La voce narrante è ancora Benjamin, il capro espiatorio professionista impiegato alle Edizioni del Taglione. Assieme a lui ci sono la sorellina minore Verdun, nata ne La fata carabina, il nipote orfano È Un Angelo de La prosivendola, il Signor Malaussène, figlio di Benjamin, “nato da due madri” nella trama del romanzo che porta il suo stesso nome, e per finire Maracuja, l'altra nipote “figlia di due padri”, apparsa ne La passione secondo Thérèse.

Tutti i personaggi, invecchiati di vent'anni, si ritrovano coinvolti nel caso del rapimento del super manager Georges Lapietà. Ma c'è anche la questione di un libro da pubblicare, scritto da Alceste, bizzarro autore che ha sempre odiato i Malaussène, ma che ora deve conviverci a forza, dato che proprio Benjamin si occupa di lui per le Edizioni del Taglione. Il tutto è ambientato nella caotica e violenta Francia di oggi.

Una nuova saga
Il caso Malaussène - Mi hanno mentito costituisce la prima parte di un doppio volume. Il secondo romanzo non ha ancora un titolo e nemmeno dei tempi di pubblicazione ufficiali, ma, chissà, potrebbe essere l'inizio di una nuova serie dedicata ai Malaussène. E in molti vorrebbero che fosse proprio così.

Il caso Malaussène – Mi hanno mentito
di Daniel Pennac
(Feltrinelli)
288 pagine

Compra il libroScarica l'e-book

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

5 libri da leggere a maggio 2017

Maja Lunde, Alafair Burke, Vanni Santoni, Gesuino Némus e Juan José Saer: ecco i nostri consigli di lettura, scelti fra le proposte più recenti

Il paradiso degli orchi, il romanzo di Daniel Pennac al cinema - Video in anteprima

10 libri di successo in uscita ad aprile 2017

Dal ritorno di Daniel Pennac con la saga dei Malaussène al nuovo romanzo di Wilbur Smith

Commenti