Harry Potter non si batte: 5 serie di libri che al cinema non hanno sfondato

La bussola d’oro, Eragon, Narnia, Percy Jackson e Una serie di sfortunati eventi ci hanno provato, senza successo

harry-potter-ordine-della-fenice

Particolare di copertina di Harry Potter e l'Ordine della Fenice – Credits: Salani

Andrea Bressa

-

Buona parte della popolarità che ha guadagnato la serie di Harry Potter è arrivata dalle trasposizioni cinematografiche, un successo che ha creato un virtuoso processo di promozione bidirezionale: dai libri ai film e viceversa. Sulla scia del fenomeno altre importanti saghe dedicate ai più piccoli hanno provato a conquistare le librerie, e da lì il grande schermo.

L’ultimo esempio in ordine cronologico riguarda il mondo di Artemis Fowl , serie fantasy dello scrittore irlandese Eoin Colfer, della quale Disney sta producendo una versione in pellicola, anche grazie a un team che vede coinvolti tra gli altri Harvey Weinstein e Robert De Niro.

Ma finora sembra che nessuno dei tentativi della "concorrenza" sia riuscito a replicare i numeri e l’affetto che ha registrato la creatura di J.K. Rowling.

Ecco cinque esempi di serie per ragazzi che non sono riuscite a seguire le orme del maghetto di Hogwarts.

Queste oscure materie – Philip Pullman (Salani)
Da questa trilogia è stato tratto nel 2007 un solo film, La bussola d’oro, riferito all’omonimo primo capitolo. Ma il progetto di portare tutta la saga al cinema sembra sia morto in partenza, viste le pallide risposte di critica e pubblico, a cui si aggiungono un boicottaggio dalle comunità cristiane, soprattutto negli Stati Uniti, e la crisi economica.

Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo – Rick Riordan (Mondadori)
La serie è invece composta da cinque titoli. Anche in questo caso siamo solo al primo sul grande schermo, Il ladro di fulmini, uscito nel 2010. Nonostante il cast da Oscar, con gente come Rosario Dawson, Uma Thurman, Pierce Brosnan e Sean Bean, è passato un po’ in sordina. Vedremo con il prossimo capitolo, Il mare dei mostri , atteso in Italia per il prossimo settembre.

Le cronache di Narnia – Clive Staples Lewis (Mondadori)
È una delle più influenti e conosciute saghe della letteratura fantasy, e in effetti sembrava il cavallo giusto su cui puntare per replicare il successo di Harry Potter. La prima uscita, Il leone, la strega e l'armadio datata 2005, ha avuto un grande successo, che però non è stato nemmeno sfiorato dai seguenti Il principe Caspian (2008) e Il viaggio del veliero (2010). Probabilmente non si arriverà a completare tutti e sette i titoli.

Il ciclo dell'eredità – Christopher Paolini (Rizzoli)
Questa serie si compone di quattro libri: Eragon, Eldest, Brisingr e Inheritance. Solo il primo ha avuto la sua controparte in pellicola nel 2006, anche con un buon successo. Ma sembra sia stata in breve messa nel dimenticatoio, sia da parte del pubblico che dei produttori.

Una serie di sfortunati eventi – Lemony Snicket (Salani)
L’affascinante mondo creato da Daniel Handler (alias Lemony Snicket) ha avuto buoni risultati al cinema con l’omonimo film del 2004, interpretato da Jim Carrey e Meryl Streep, ispirato ai primi tre libri della serie. In cantiere ci sarebbero altri lungometraggi, ma alcuni problemi di produzione hanno purtroppo affondato i progetti.

----------------------

- Queste oscure materie – Philip Pullman (Salani)
- Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo – Rick Riordan (Mondadori)
- Le cronache di Narnia – Clive Staples Lewis (Mondadori)
- Il ciclo dell'eredità – Christopher Paolini (Rizzoli)
- Una serie di sfortunati eventi – Lemony Snicket (Salani)

© Riproduzione Riservata

Commenti