#GirlBoss di Sophia Amoruso

Tutta la verità dalla fondatrice di Nasty Gal, il multimilionario impero della moda americano

Amoruso #GIRLBOSS

#GirlBoss (particolare della cover) – Credits: Sonzogno

Valeria Merlini

-

#GirlBoss è il libro-autobiografia di Sophia Amoruso, fondatrice e CEO di Nasty Gal, il sito americano specializzato nella vendita di abbigliamento femminile che in pochi anni si è trasformato in un autentico impero della moda.

Sophia Amoruso è il classico esempio della self made woman. Da ragazzina girava in autostop, rubacchiava nei grandi magazzini e rovistava nei cassonetti della spazzatura. A ventidue anni, per campare, sembrava ormai rassegnata a un mediocre lavoro impiegatizio con tutta la frustrazione e la mancanza di stimoli che questo comportava. Fu a quel punto che un giorno decise di vendere vestiti vintage su eBay. Otto anni dopo, Sophia crea la Nasty Gal, un’impresa on-line da 100 milioni di dollari, con 350 dipendenti, un autentico impero della moda.
Una storia vera come quella di Steve Jobs e di Mark Zuckerberg alla quale Sophia ha dato una definitiva, forte e frizzante impronta femminile.

Il nome del suo impero deriva dal titolo di un album della cantante funk e soul Betty Davis del 1975, “Nasty Gal” una sorta di manifesto per tutte “le donne cazzute”, come piace sottolineare alla Amoruso.

Dal 2010, il business di Nasty Gal è stato trasformato in quello che è oggi, abbandonando il vintage per un sito di shopping di tendenza rivolto alle donne che amano mostrare un po’ (tanta) della loro pelle.

Sophia non è mai stata un tipico imprenditore né un tipico alcunché: viene dalla strada. Ha scritto #GirlBoss per raccontare la propria ricetta per il successo: una storia molto personale che può valere per tutti.

Dunque vuoi essere una #GirlBoss? (...) sono certa che questo libro ti cambierà le idee al punto che giunta alla fine dell’ultimo capitolo starai davvero gridando: «Datemi del lavoro! Voglio del lavoro e lo voglio adesso!»

Secondo l’idea della fondatrice, #Girlboss è qualcuno responsabile della propria vita, in cui si ottiene quello che vuole perché si lavora per essa. Il libro non insegnerà come arricchirsi rapidamente, entrare nel settore della moda, o avviare un'impresa di successo. Non è nemmeno un manifesto femminista, né un libro di memorie. #GirlBoss "vi istruirà invece su come proiettarvi in una vita impressionante dove si può fare quello che si vuole”.

#GirlBoss
. Come ho creato un impero commerciale partendo dal nulla
di Sophia Amoruso

Sonzogno, 2015
(240 pagine)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Sei.Solo.Mia., 12 piccole sfumature

Legata, ammanettata o bendata, dominatrice o sottomessa. Tu quale sfumatura preferisci?

'Non ditelo allo sposo' di Anna Bell

Un successo che arriva dal web: delle sventure di una promessa sposa

5 libri che suggellano l’incontro tra cibo e sesso

Cibo per sedurre i sensi. Con una sorpresa tutta italiana

Commenti