Gillian Anderson scriverà un romanzo di fantascienza

L'attrice, celebre per la parte dell’agente Dana Scully di X-Files, firma ‘A Vision of Fire’, per una nuova collana di science fiction 

gillian-anderson

Gillian Anderson – Credits: Frederick M. Brown/Getty Images

Andrea Bressa

-

“Dopo nove anni passati a vivere in un universo semi-fantascientifico, sento di averne ormai una buona conoscenza”: così ha affermato Gillian Anderson, interprete della mitica agente FBI Dana Scully in X-Files. Proprio la celebre serie tv è l’universo a cui si riferisce, e le parole dell’attrice spiegano la chiamata ricevuta per realizzare un romanzo di fantascienza.

L’idea è della casa editrice statunitense Simon & Schuster, che ha appunto chiesto alla Anderson di partecipare alla realizzazione di una nuova serie di genere chiamata Simon451, il cui lancio è previsto per ottobre 2014. L'attrice è la coautrice assieme a Jeff Rovin di A Vision of Fire, il romanzo che inaugurerà la collana.

La protagonista è una psichiatra infantile impegnata nella cura dei bambini traumatizzati dai disastri bellici o naturali. Tra i piccoli pazienti c’è anche una ragazzina che sembra avere qualcosa di particolare: all’origine del suo disturbo ci sarebbero infatti forze molto grandi e pericolose, pronte a minacciare la stessa esistenza sul pianeta.

“Mi piace scrivere”, ha affermato l’attrice, “ma di solito non mi concedo il tempo di farlo, e non credo che avrei mai pensato di scrivere qualcosa di questo genere senza la spinta di uno come Jeff”. Più che darsi all’horror o alla science fiction, la Anderson aveva in mente soprattutto “un forte personaggio femminile, intorno alla mia età. Qualcosa che avrei voluto io stessa leggere e che penso anche le altre donne vogliano leggere. È stata un’esperienza fantastica”.

© Riproduzione Riservata

Commenti