Fumetti: i "Dieci giorni da Beatle" di Jimmie Nicol

Sergio Algozzino punta i riflettori sul batterista inglese che per un breve periodo sostituì Ringo Starr e fece il giro del mondo insieme agli altri Beatles, rimanendone segnato per sempre

Dettaglio della copertina di 'Dieci giorni da Beatle' - Credits: Sergio Algozzino, Tunué

Serena Di Virgilio

-

Un'occasione unica: è quella che si è presentata nel 1964 a James George Nicol, batterista di Liverpool, ritrovatosi a suonare davanti a platee in delirio con tre quarti dei Fab Four, in seguito a un attacco di tonsillite di Ringo Starr.

In "Dieci giorni da Beatle" , pubblicato dalla Tunué , Sergio Algozzino non solo ci mostra i Beatles e la beatlemania visti da vicino attraverso gli occhi di un estraneo, ma ci racconta la carriera di Jimmie Nicol prima e dopo l'esperienza che avrebbe dovuto cambiargli la vita. È un libro che piacerà indubbiamente ai fan, ma che è perfettamente godibile anche da chi ha una conoscenza solo superficiale della band.

Il fumetto vede Nicol stesso raccontare a due ragazzi (e quindi al lettore) la sua vita da musicista e il suo momento di gloria (riflessa) e la successiva difficoltà nel tornare alla vita di tutti i giorni. Le vicende narrate sono basate su fatti reali e dichiarazioni dell'epoca, ma non siamo dinanzi a una sterile biografia illustrata. "Dieci giorni da Beatle" ci trasmette tutta la passione, l'entusiasmo, i sogni, i dubbi e le delusioni di Nicol, in un'appassionante storia dai toni agrodolci.

Con il suo tratto acquarellato dai toni morbidi, Algozzino caratterizza molto bene i personaggi e brilla in particolare sulle espressioni facciali, comunicando bene gli stati d'animo.

diecigiornidabeatle_01_emb8.jpg

Originale ed azzeccata è la scelta di lasciare vuoto il volto dei singoli Beatle sino a che Jimmy non ci parla, li conosce e li capisce meglio. Dopo di che Algozzino ci mostra, di volta in volta il viso di John, Paul e George. Unica eccezione è Ringo, che rimane uno sconosciuto per Nicol, che vi ha a che fare solo per pochi istanti quando il suo ruolo di rimpiazzo termina e deve cedere il testimone, come pattuito, tornando alla sua vita e cercando - senza riuscirci - di capitalizzare la sua esperienza.

"Dieci giorni da Beatle" è un volumetto brossurato a colori di 96 pagine. È pubblicato da Tunué nella collana Prospero's Books e proposto a 13,70 Euro.

Si ringrazia Nicola D'Agostino per la collaborazione nella stesura dell'articolo.

© Riproduzione Riservata

Commenti