Rita Fenini

-

Scritto da Gay Telese (entrato nello staff del New York Times nel 1955, restandovi per un decennio), con immagini del fotografo Phil Stern (uno dei più eminenti fotografi dell’era d’oro di Hollywood e l’unico che abbia seguito Sinatra per quattro decenni, dagli anni Quaranti agli anni Settanta), il volume “Frank Sinatra Has a Cold” (Frank Sinatra ha il raffreddore) regala al lettore un eccezionale ritratto non solo di una delle personalità più emblematiche dell’epoca, ma anche del mondo dell’entertainments, delle celebrità e dell’America stessa. Telese non incontrò mai direttamente "The Voice", ma osservò la star da un’attenta distanza, intervistando il maggior numero possibile di amici, famigliari e collaboratori vari: e il profilo scaturito, ha rivelato tanto della personalità del singolo quanto dello spirito di un’ intera epoca. Volume celebrato per il rigore dei dati e la vivacità della narrazione, gli evocativi ritratti di Stern che lo arricchiscono immortalano Sinatra sia nei rari momenti di pensosa solitudine, sia a fianco di personaggi altrettanto mitici, da John F. Kennedy a Marilyn Monroe, da Count Basie a Dean Martin. Un libro perfetto per celebrare, il 12 dicembre prossimo, i 100 anni di Frank Sinatra, che, come diceva con spirito Bing Crosby "... è uno di quei cantanti che nascono una sola volta nella vita. Ma perché è dovuto nascere proprio durante la mia?..."

Gay Talese, Phil Stern


“Frank Sinatra Has a Cold”
Edizioni Taschen


Tiratura limitata di 5000 copie numerate

© Riproduzione Riservata

Commenti