Figlio autistico: storia di una madre

Questo romanzo è la vera storia di una famiglia all'arrivo di un figlio autistico. E della reazione di una mamma: tra disperazione, rabbia e rinascita

Marina Jonna

-

Mamma disabilitata: questo il titolo del libro scritto da Chiara Milizia (Edizioni Anordest) che ripercorre la storia vera di una coppia all'arrivo di un figlio autistico.

Il racconto parte dalle prime avvisaglie, notate dalla madre e negate dal marito e dalla sua famiglia, di qualcosa che non andava nel suo bambino.

La madre si trova così a lottare per il riconoscimento dell'handicap di suo figlio, ma anche contro suo marito che, negando ciò che a lei sembra evidente, esce di diritto dalla sua vita e viene considerato quasi una presenza inutile.

Tra disperazione e rabbia, tra dubbi e rimonte, la mamma Camilla riesce a riprendersi la sua vita. I suoi figli, la sua famiglia.

Non è facile reagire da sole a una notizia così, non è facile rassegnarsi all'idea che la parola handicappato entri a far parte della tua vita.

Ma nel momento in cui tutto sembra tracollare, la vita ti riprende per mano e ti aiuta dandoti la forza di continuare. Di accettare  e lottare per il tuo destino e quello di tuo figlio.

Contro tutti: contro un marito e dei nonni che negano la disabilità del bambino. Contro quella stessa società che fatica ad aiutarti e, a volte, mette altri ostacoli in una situazione già in bilico e dolorosa.

E, alla fine, la conquista di una serenità che ti porta a vedere i lati positivi di ciò che prima pensavi essere solo una tragedia.

Un romanzo-verità che, attraverso vari passaggi dolorosi e difficili, trasforma una mamma disabilitata in una madre felice e orgogliosa della sua famiglia.

© Riproduzione Riservata

Commenti