Libri

"Fiabla-bla", le fiabe scompigliate da Fausta Orecchio e Olivier Douzou

Soltanto settantasette parole, sette colori, dodici forme bastano per gettare scompiglio tra i personaggi delle fiabe più conosciute

"Fiabla-bla", Fausta Orecchio, Olivier Douzou, Orecchio Acerbo, 2012

– Credits: Orecchio Acerbo

"Il mondo delle fiabe è senza pietà.
Cattura personaggi, li divora, li taglia, li fa sparire o li trasforma in creature incredibili. Il tutto in un disordine completo.
In questo libro, con gli stessi metodi abbiamo fatto subire la medesima sorte a quelle fiabe.
È stato terribile!"

L'esperimento di Fausta Orecchio e Oliver Douzou, autori di Fiabla-bla , è insieme grafico e letterario: scegliere settantasette parole, otto frasi, dodici forme e sette colori e con questi ingredienti ricreare otto piccole fiabe completamente fuori dall'ordinario.

Il risultato è un libro delirante e divertentissimo, che ci fa riscoprire il gusto di giocare con le immagini, con le parole, ma soprattutto con le storie, che hanno un potenziale pressoché infinito di varianti.

Fiabla-bla è un libro assurdo, nel senso più positivo del termine, in cui forme e colori di sovrappongono in una studiata caoticità. Il ritmo è veloce e le brevi frasi incalzano il lettore  ad andare avanti per stupirsi, ad ogni pagina, di che fine possano aver fatto i personaggi più famosi di tutte le fiabe.

"La nonna si mangiò il soldato mentre affondava e con un bacio liberò il lupo."
"Con un bacio risvegliò il rospo nascosto dentro un giovane."

Finalmente i personaggi si liberano dal ruolo che li tiene imprigionati da secoli e si divertono a tentare nuove vite. Il risultato è una gran confusione, ma che liberazione!

Anche il titolo  di ogni strampalata fiaba è un gioco di parole fatto proprio con la parola "fiaba": "Fiabbiccì", "Fia-be-bop", "Fiabbuffata", "Fiabbandono", e molti altri.

Un libro nato da un gioco non può che essere divertente e il bello è che il gioco non finisce con l'ultima pagina, perché in fondo ci sono le dodici forme e le settantasette parole da ritagliare per poter continuare voi a scompigliare le fiabe a vostro piacimento. Le combinazioni possibili sono moltissime e potete divertirvi a sperimentarne di sempre più assurde.

Come dichiarano gli stessi autori all'inizio del libro:

"Così comincia la storia di "Fiabla-bla" totalmente delirante...
...ma a lieto fine.
Quando tutte le parole, forme e colori si sono incontrati, hanno fatto un mucchio di bambini. E oggi vivono felici e contenti con la loro più grande ricchezza: l'immaginazione."

Se siete un po' confusi e ancora non vi siete convinti, qui il bellissimo booktrailer del libro.

Fiabla-bla è pubblicato da Orecchio Acerbo , una casa editrice per ragazzi attenta da sempre alla qualità, originalità e alla cura grafica del proprio catalogo. Fausta Orecchio, oltre ad esserne la fondatrice e direttrice editoriale, è l'autrice dello spassoso pasticcio di parole di questo libro, insieme al compagno di giochi Olivier Douzou , noto scrittore, illustratore, grafico francese, autore del collage di forme che compongono le illustrazioni.

Fiabla-bla , Fausta Orecchio, Olivier Douzou, Orecchio Acerbo, 2012

© Riproduzione Riservata

Commenti