passi-affrettati-dacia-maraini
Libri

Dacia Maraini contro la violenza sulle donne, 'Passi affrettati'

In occasione della Giornata Internazionale contro la discriminazione verso le donne, ecco un consiglio di lettura firmato dalla scrittrice toscana

Ai tanti titoli che abbiamo proposto in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne, è doveroso aggiungere un altro libro di qualche anno fa, ma ancora molto attuale. Parliamo di Passi affrettati di Dacia Maraini, ripubblicato recentemente da Giulio Perrone Editore.

Nel volume, originariamente un testo teatrale, la scrittrice toscana racconta le storie di sette donne vittime di violenze. Vere esperienze raccolte in giro per il mondo con la collaborazione di Amnesty International. Cina, Giordania, Nigeria, Stati Uniti, Europa: luoghi lontani fra loro, caratterizzati da diversi costumi e tradizioni, ma che diventano tanto simili nelle vite di donne che vengono umiliate e oltraggiate nella loro persona, libertà e dignità.

Non è una mera raccolta di cronache di violenza, ma una riflessione attenta sul ruolo giocato dalle società a base patriarcale e dal concetto di possesso. Così scrive la Maraini nell’introduzione di Passi affrettati:

“Sembra un paradosso, ma in tutti i paesi, sia quelli più emancipati che quelli più arcaici, le violenze contro le donne si assomigliano e nascono inevitabilmente dalla paura di perdere un possesso che l’uomo crede gli sia stato assegnato dal destino. Il sentimento di proprietà ha una base naturale, ma è stato sancito e codificato nei secoli dalle culture patriarcali.”

È in questa cornice, secondo la scrittrice, che si trovano dunque le cause che spiegano la diffusa pratica maschile di sopraffare la donna.

--------------------------

Dacia Maraini
Passi affrettati
(Giulio Perrone Editore)
128 pagine

Compra il libro

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti