Dal boom ai mondiali: cosa c’è da sapere sul Brasile e la sua transizione

In un ebook da poco pubblicato da Goware Eliano Rossi racconta il “paese del futuro” tra tic e contraddizioni, con foto, dati e storie inedite

La favela di Mandela, a Rio (Credits: Ansa/Epa/Antonio Lacerda)

Filippo Maria Battaglia

-

Se non fosse usato in modo distorsivo, e se dunque fosse al riparo dai soliti fraintendimenti editoriali, si potrebbe definire una piccola guida culturale. A condizione di dover subito dopo precisare che non si tratta del solito baedeker.

Proviamo a spiegarci meglio, allora. Brasile, la grande transizione è un ebook da poco pubblicato per i tipi di Goware. L’obiettivo del suo autore, Eliano Rossi , è quello di raccontare “la grande transizione che sta vivendo il paese del futuro”.

Per farlo, Rossi poteva ricorrere all’ampio campionario didattico-divulgativo (purtroppo già solcato da diversi suoi colleghi) o scegliere il registro impressionistico e sentimentale (altrettanto usurato) per riferire dello stereotipo di un paese filtrato dalla lente miope fatta di incantevoli spiagge, calciatori fenomenali e bellissime ragazze.Per fortuna, non sceglie nessuna delle due.  In poco meno di centoventi pagine prova piuttosto un percorso trasversale, che incrocia storie e numeri.

Così quando parla delle favelas, gli agglomerati di case abusive cresciute a dismisura durante le ondate di urbanizzazione: ci racconta sì il processo di liberazione dai trafficanti, ma indugia anche nella storia di Zezinho, “un ragazzone che si guadagna portando i turisti a visitare Rocinha” e che, coi soldi intascati, ha aperto una scuola di dj gratuita per i ragazzi della sua comunità.

Oppure quando ripercorre i trascorsi di Lula o di Dilma Rousseff per dare corpo alla convinzione che “se c’è un aspetto davvero sorprendente dell’ultimo boom economico vissuto dal Brasile è stata la moltiplicazione delle opportunità per tutti”, anche se in modo non perfettamente omogeneo e uniforme.

O ancora per ciò che riguarda istruzione, sicurezza, arte e architettura e, non da ultimo sport, visto che sarà proprio “il paese del futuro” a ospitare i prossimi mondiali di calcio e le prossime Olimpiadi.

A lettura conclusa il risultato è quello di una diapositiva dinamica e sfuggente, che ha il pregio di restituire un’idea definita del Paese insieme alle sue principali contraddizioni.

Merito anche del dinamismo dell’ebook, che rimanda di continuo a dati, cifre e persino a canzoni, oltre ad essere corredato da numerosi scatti delle opere del compianto Oscar Niemeyer . Per questo, ne suggeriamo la lettura attraverso tablet o pc: la luminosità di Rio e dintorni finirebbe svalutata dal bianco e nero dei vecchi device digitali.

© Riproduzione Riservata

Commenti