Libri

Come procurarsi i libri scolastici senza far la coda

A settembre ricominciano le scuole. Ma per comprare i testi non ci sono solo le cartolibrerie: meglio Internet

Nicol Erskine (1825-1904), olio su tela

– Credits: Nicol Erskine su Wikimedia.org

Chi ha già vissuto l'esperienza da incubo tipica del reperimento settembrino dei libri di scuola, sa già cosa lo aspetta:

- code interminabili in cartolibrerie piene zeppe di genitori e figli vocianti,

- deludenti risposte dai librai del tipo "non lo abbiamo, dobbiamo prenotarlo",

- mesti ritorni al negozio, nel frattempo trasformato anche esteticamente in un affollato magazzino, e nuove code per ritirare i volumi, sperando che nel frattempo siano arrivati...

Una soluzione a tutto ciò può essere quella di usare la Rete. Certo, la circolare ministeriale datata febbraio 2012 prevede che i libri di testo del nuovo anno scolastico siano "redatti in forma mista (parte cartacea e parte in formato digitale) ovvero debbano essere interamente scaricabili da internet". Ma ahinoi non pare che gli italiani siano già tutti attrezzati per lo studio con ereader ed ebook anziché sui libri cartacei.

Resta quindi la possibilità di ordinare i libri online. Grazie all’accordo sottoscritto con l'AIE (l'Associazione Italiana Editori), Bol.it mette a disposizione sul web l'elenco dei libri di testo adottati nelle scuole medie inferiori e superiori. L'elenco è continuamente aggiornato con i dati in arrivo via via dal Ministero dell'Istruzione e dalle singole scuole.

Genitori e studenti quindi possono così effettuare l'ordine dei libri di testo all'indirizzo http://www.bol.it/libri-scuola/italia/ . Da qui basta selezionare la regione, la città, la scuola e quindi la classe dei figli per individuare l’elenco dei libri adottati dal corpo docente, e quindi ordinarli.

Ma se i libri venissero spediti ad agosto, cioè proprio quando siamo in vacanza e a casa non c'è ancora nessuno pronto ad accogliere il corriere con il pacco? Nessun problema, le spedizioni avverranno a partire dal 23 agosto. E per chi anche a quella data fosse ancora al mare, il sito permette di chiedere che la consegna avvenga dal 3 settembre in poi. E comunque al momento dell'ordine si può indicare anche un indirizzo diverso da quello del domicilio.

La spedizione a domicilio è gratuita se supera i 19 euro (e facilmente li supererà). Il pagamento avverrà comunque a spedizione avvenuta. E per chi spende più di 49,90 euro in testi scolastici, c'è in più un regalo che fa sempre comodo: un dizionario, da scegliere fra quelli proposti. Sul sito trovate altre informazioni circa questo utile servizio.

© Riproduzione Riservata

Commenti