Libri

Come pagare i debiti senza sborsare nulla? Lo spiega Balzac

Inedito dal 1827, un divertente libro del grande autore aiuta a fronteggiare i problemi finanziari. E sembra scritto ai giorni nostri

honore-de-balzac-wikipedia

Andrea Bressa

-

Sorridere dei problemi è un buon modo per cominciare a risolverli o, perlomeno, per non farsi prendere dallo sconforto. È questo forse il pensiero balenato nella mente di Honoré de Balzac quando decise di scrivere un piccolo libro intitolato L'arte di onorare i debiti e pagare i propri creditori senza scucire neanche un centesimo esposta in dieci lezioni. Lo scrittore francese conosceva molto bene il tema: è nota infatti la sua situazione di debitore cronico, inseguito per una vita da numerosi creditori. Quel libro, pubblicato anonimamente per la prima e unica volta nel 1827, è tornato dall’oblio ed è stato tradotto anche in italiano, edito da Nova Delphi Libri (arricchito da un’interessante postfazione firmata da Henry James nel 1902). Ed è quasi incredibile quanto riesca a far sorridere anche l’uomo contemporaneo.

arte-di-onorare-i-debiti-balzac

Particolare della copertina di L'arte di onorare i debiti – Credits: Nova Delphi Libri

L’arte di onorare i debiti è un vero e proprio piccolo e divertente manuale che spiega come sia possibile vivere senza problemi con il denaro degli altri. Con una logica e una prosa impeccabili, Balzac classifica i vari debiti che è possibile contrarre e i metodi per onorarli senza pagare nulla, gestendo la propria vita e i propri affari attraverso una particolare, e sulla carta efficacissima, teoria di ridistribuzione della ricchezza.

Per comprendere il taglio ironico e pungente utilizzato da Balzac, sono d’aiuto frasi come:

È lampante che il mondo si divide in due categorie: chi ha troppo e chi non ha abbastanza; tocca a ognuno di noi, per quello che gli spetta, tentare di ristabilire un certo equilibrio.

O ancora:

Il numero di individui in imbarazzo perché hanno troppi soldi e non sanno che farvi, è pari al numero di individui in imbarazzo perché non sanno che fare per avere un po’ di soldi.

L’opera di Balzac non è un’istigazione a delinquere, ma un sistema per allontanare il più possibile e in modo onorevole i creditori e relative loro giuste pretese, potendo quindi continuare a vivere con tranquillità e coscienza pulita. Il libro L’arte di onorare i debiti, che nella finzione letteraria l’autore attribuisce a un fantomatico zio che gli ha lasciato il compito di renderlo pubblico, è sì un riuscito ritratto della società e dei modi di vivere dell’Occidente di inizio Ottocento, ma potrebbe essere trasposto tranquillamente anche ai nostri giorni.

---------------------

L'arte di onorare i debiti e pagare i propri creditori senza scucire neanche un centesimo esposta in dieci lezioni
di Honoré de Balzac
(Nova Delphi Libri)
148 pagine

Compra il libro

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

'L’Esegesi', l’opera inedita di Philip K. Dick

Arriva in libreria un attesissimo lavoro mai pubblicato del grande scrittore, un viaggio trascendentale tra sogni e visioni di un mito della fantascienza

5 libri inediti da regalare a Natale

Philip K. Dick, Tolkien, Harper Lee, De Mille e i racconti che ispirarono ‘Frankenstein’: ecco alcuni titoli finalmente pubblicati dopo anni di oblio

'Lo strano manoscritto trovato in un cilindro di rame', la recensione

Inedito per oltre un secolo, il romanzo James De Mille ricorda le avventure di Verne, Swift e Salgari

Commenti