Come funziona la maestra? Istruzioni per l’uso

A righe, a quadretti, fiorate o numerate. Chiara Carrer e Susanna Mattiangeli costruiscono un ritratto divertente e multiforme di una delle figure più importanti della nostra vita: la maestra

Come funziona la maestra?, Chiara Carrer, Susanna Mattiangeli

Ilaria Cairoli

-

Come funziona la maestra? Le istruzioni per l’uso in un pratico albo illustrato appena pubblicato da Il Castoro .

Ci sono maestre lunghe o maestre corte.
Maestre larghe oppure sottili.

Una maestra piccola non è mezza maestra,
così come una molto grande non vale doppio.

La mia era una maestra sottile, chiara, riccia e a righe. Funzionava bene: era piena di buone idee e rispettava i bambini, come e più degli adulti.
E la vostra? Come funziona la vostra maestra? Grigia, colorata, allegra, arrabbiata, attenta, distratta: quanti volti può avere?

Susanna Mattiangeli e Chiara Carrer provano, l’una con le parole, l’altra con le immagini, a raccontarci quelli più inediti.

Con ironia e freschezza Come funziona la maestra? tratteggia un ritratto variopinto di una delle figure più importanti della vita di ogni bambino e di ogni adulto, che dentro di sé conserva indelebile il ricordo della propria maestra, nel bene o nel male.

Dentro la maestra ci sono i numeri, le tabelline, i fiumi, i monti, l’orologio, i cinque sensi, l’uomo primitivo e tante altre cose che a poco a poco finiscono anche dentro ai bambini.
Bisogna fare attenzione però, perché se la maestra è arrabbiata, la magia non funziona più e tutto si blocca.

Non si aggiunge più, non si riesce a dividere niente, i fiumi non scorrono e l’uomo primitivo resta bloccato con la lancia alzata.
Solo se torna la calma tutto ricomincia a funzionare.

Ce n’è per tutti i gusti: maestre cartine geografiche, maestre foglie, maestre lettere, maestre numeri, maestre fiorate, maestre quadrettate.
Chiara Carrer , illustratrice conosciuta e apprezzata in Italia e all’estero per il suo stile inconfondibile, prova a raccontarle tutte con una texture di immagini a collage che ci colpiscono per le suggestioni che ci suggeriscono ad ogni pagina.

È divertente giocare con la figura della maestra che si riempie ogni volta di qualcosa di nuovo e che è capace di riempire anche i suoi bambini di ciò che ha dentro di sé.
Certo, se non è arrabbiata.

Resta misterioso quel che facciano fuori da scuola e soprattutto perché, quando si diventa grandi, le maestre sembrino sempre più piccole. Strano destino il loro: trasformarsi da giganti in umani comuni nel giro di una decina d’anni.

Come funziona la maestra? è un libro per tutti: bambini curiosi, adulti nostalgici, maestre e maestri appassionati. Un libro bello da leggere e da guardare, ma soprattutto un libro che libera l’immaginazione e sveglia il ricordo.

Come funziona la maestra? , Susanna Mattiangeli, Chiara Carrer, Il Castoro, 2013

© Riproduzione Riservata

Commenti