Libri

Ciao ciao petrolio: la sostenibilità raccontata da Harriet Russell

Ciao ciao petrolio racconta con lo stile giocoso e leggero delle illustrazioni e dei testi di Harriet Russell la tematica del risparmio energetico

Ciao ciao petrolio, Harriet Russel, Corraini

Ilaria Cairoli

-

Ciao ciao petrolio è un libro illustrato di Harriet Russell edito da Corraini in collaborazione con CCA - Canadian Centre for Architecture. Cos’è il petrolio? A cosa serve? Quanto ne usiamo? Come si produce? Quanto ne resta sul nostro pianeta? E come possiamo fare per usarne meno? Queste e altre domande sono alla base di questo libro, che con lo stile giocoso e leggero delle illustrazioni e dei testi di Harriet Russell riesce nel difficile intento di raccontare ai bambini la tematica del risparmio energetico, senza mai scadere nell’ovvio o assumere un tono didattico.

Partendo dal dato impressionante di quanto petrolio consumiamo ogni giorno e da quanto poco ne rimane sulla terra, l’autrice porta i lettori alla scoperta di quanto il petrolio è presente nella vita quotidiana di tutti, come è nato e come si estrae; per poi passare alla parte più attiva del libro, in cui racconta quali sono le alternative potentissime che ci offre il nostro pianeta (il vento, il sole, il mare, la terra) e come si possa e si debba iniziare a pensare di cambiare il proprio stile di vita per risparmiare questa preziosa risorsa e non danneggiare l’ambiente.

 
Dobbiamo ridurre il quantitativo di petrolio che usiamo, non solo perché sta finendo ma anche per l’ambiente. Bruciare il petrolio e gli altri combustibili fossili produce danno e grandi quantità di anidride carbonica, che fa molto male al nostro pianeta. Tutto ciò significa grandi cambiamenti per tutti noi e per il nostro stile di vita. Dobbiamo usare meno le automobili e di più i mezzi di trasporto alternativi. Biciclette, pattini, skateboard, piedi, cavalli, elefanti, cammelli… riesci a pensarne altri?

Harriet Russel ha all’attivo molte collaborazioni con riviste ed editori, oltre a diversi libri (in Italia tutti editi da Corraini): Tu sei uno scienziato, Disegnare nello spazio, Disegnare in fondo al mare, Sessanta cose impossibili prima di pranzo e altri ancora. Si tratta di opere che stanno nel felice incrocio tra la saggistica divulgativa per ragazzi e il libro di attività e di giochi, il tutto raccontato con ironia e una buona dose di surrealismo.

Ciao ciao petrolio mantiene questo stile: ogni doppia pagina racconta con parole e immagini un concetto, coinvolgendo sempre il lettore con domande, spunti e giochi, creando oggetti o scoprendo elementi nascosti tra le pagine. Non manca l’inserimento di elementi surreali e di fantasia che alleggeriscono la serietà del tema, rendendolo più digeribile e coinvolgendo attivamente il lettore.

Ciao ciao petrolio, Harriet Russell, Corraini, 2018

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Sport e libri per bambini: due albi illustrati a confronto

Lo sport e il valore della diversità in due albi illustrati usciti da poco: "Lo sport non fa per te" e "Una partita in ballo"

Intervista a Helen Oxenbury alla Bologna Children’s Book Fair

In occasione dell’uscita di "La fattoria degli animali liberi", per la prima volta in Italia, ho incontrato Helen Oxenbury, illustratrice inglese di libri per bambini entrati ormai nell'immaginario collettivo

Commenti