40 anni fa moriva Carlo Emilio Gadda, l'ingegnere letterato

Un omaggio per immagini alla memoria del grande scrittore milanese, nell'anniversario della scomparsa 

Photo Department

-
 

Ricorre oggi il quarantesimo anniversario della scomparsa di Carlo Emilio Gadda, l'Ingegnere in blu , scrittore milanese, gigante della Letteratura italiana del '900, che moriva a Roma il 21 maggio 1973, all'età di 79 anni. Tra le sue opere più celebri, L’Adalgisa  (1944), Quer pasticciaccio brutto de via Merulana  (1957), La cognizione del dolore  (1963), Eros e Priapo: da furore a cenere  (1967). Gadda fu anche poeta, autore radiofonico, saggista, collaboratore del servizio cultura della RAI. 

 

Qui rendiamo omaggio alla sua memoria con alcune immagini, risalenti agli anni '50 - tratte dall'Archivio di Mondadori Portfolio - che lo ritraggono, tra l'altro, in visita all'Ansaldo di Genova con il poeta Giuseppe Ungaretti e alla cerimonia di premiazione del Premio Viareggio 1953, assegnatogli per le sue "Novelle del ducato in fiamme ". 

 

PER APPROFONDIRE:

In occasione di questo anniversario, arriva oggi nelle sale cinematografiche il documentario  di Mario Sesti "Fiamme di Gadda. A spasso con l'ingegnere" prodotto da Flavia Parnasi e distribuito dall'Istituto Luce Cinecittà, che viene proiettato a Milano, Roma e Napoli: "una biografia carica di dolore, stupore, sgomento e incantamento per la vita". Seguiranno proiezioni e incontri in altre città, per tutto il mese di giugno.

La scheda su Gadda del Dizionario Biografico degli Italiani, curato dall'Istituto dell'Enciclopedia italiana.

© Riproduzione Riservata

Commenti