"The body book" di Cameron Diaz. Donne, non depilatevi!

L’elogio dell’attrice al pelo pubico: "Volete davvero una vagina senza peli per il resto della vita?"

Cameron Diaz alla presentazione del suo "The Body Book" a Los Angeles, il 16 gennaio 2014 – Credits: Gabriel Olsen/Getty Images

Valeria Merlini

-

Appena pubblicato negli Stati Uniti, il libro di Cameron Diaz si preannuncia come una bomba che scotta. L’attrice, donna dalle opinioni forti, ha deciso di condividere con tutti le sue idee, persino quando si tratta di peli pubici.  

L’ex Charlie’s Angels nel suo The body book (HarperCollins Publishers , titolo completo The Body Book: The Law of Hunger, the Science of Strength, and Other Ways to Love Your Amazing Body) elargisce consigli dettagliati sulla salute e sul cibo dopo aver detto di sé: “Io ero un burrito di fagioli con formaggio e salsa extra, niente cipolle". All’interno del volume il pezzo forte: “L’elogio del pube”. La 41enne star ha spiegato perché secondo lei le donne non dovrebbero eseguire una depilazione definitiva al pube.

Ho sentito che negli ultimi tempi va di moda la depilazione laser dei peli della vagina. Francamente, credo che la depilazione definitiva sia da pazzi. Per sempre? Forse ognuno di noi pensa che metterà per sempre le stesse scarpe o gli stessi jeans, ma non lo faremo mai. E l’idea che le vagine siano più belle senza peli è nient’altro che una moda e le mode cambiano. Inoltre i peli sulla vagina sono come un meraviglioso drappeggio, che riesce a rendere misteriosa la propria sensualità. I peli pubici sono sexy, riescono a garantire che il “privato” resti tale e soprattutto invoglia il tuo amante ad avvicinarsi e dare un’occhiata da vicino a ciò che gli potresti offrire. Infine, siamo onesti: proprio come ogni parte del corpo, la vostra labbra non sono immuni alla gravità. Volete davvero una vagina senza peli per il resto della vita?“.

Sembra inarrestabile e non si ferma di fronte alla malizia che può inevitabilmente suscitare l’argomento:
È una decisione personale, ma la butto lì: considerare di lasciare la vagina completamente vestita, signore. Tra vent’anni avrete ancora la voglia di presentarla a una persona speciale e sarebbe bello che lui o lei la potessero vedere come è per davvero”. 

L’elogio alla vagina di Cameron Diaz deve essere il trend del momento. Tanto che le menti diaboliche di American Appareil (il noto brand americano di moda) hanno deciso di cavalcare l’onda e hanno messo in mostra un vero e proprio elogio al pelo. La notizia è della scorsa settimana, quando nelle vetrine del noto shop di New York sono apparsi i manichini con un'inedita caratteristica: folti peli pubici e capezzoli in bella vista, risaltato dalla trasparenza della nuova collezione di intimo. L'intento è quello di mostrare la "sessualità nuda e cruda ". Centro!

Il libro di Cameron Diaz è però molto di più. Un connubio tra adeguata alimentazione e gusto per il cibo finalizzato a sentirsi persone migliori e felici con se stesse. L’attrice ha in mente un progetto legato a combattere l’anoressia con una serie di eventi che si terranno nelle scuole per parlare con le adolescenti sul modo corretto di alimentarsi, ma soprattutto sul fatto che non è importante un corpo perfetto se manca la salute.

The body book
di Cameron Diaz
HarperCollins Publishers, 2013
(pagine 288)

@violablanca

© Riproduzione Riservata

Commenti