Biogenie di Giulio Ceppi, 99 brevi storie sui protagonisti del design

L'architetto raccoglie in un libro aneddoti sui suoi incontri con maestri della progettazione, da Italo Rota a Santiago Calatrava

Biogenie

Biogenie – Credits: ListLab

Simona Santoni

-

Ispirandosi a due illustri riferimenti letterari del passato, le favole di Esopo e Le vite del Vasari, l'architetto e designer Giulio Ceppi ha scritto Biogenie. 99 people into design tales (edito da ListLab, 112 pagg.), ovvero una raccolta di descrizioni di personaggi incontrati dall'autore. Si tratta di brevi storie e aneddoti di protagonisti del mondo del design e del progetto, da Mario Botta a Gilles Clément, da Enzo Mari a Bruno Munari, Italo Rota, Ettore Sottsass... Ma ci sono anche scrittori, musicisti, fotografi, chef e non solo: Oliviero Toscani, Paolo Pininfarina, Gualtiero Marchesi, Elio e le Storie Tese, Alain Elkann, Maurizio Galimberti...

"I 99 frammenti contengono ognuno una piccola morale, una breve lezione, un assaggio di mondo, che va oltre la specificità del personaggio stesso, pur essendone inevitabilmente frutto", spiega Ceppi nella premessa del libro. "I creativi sono considerati animali rari e strani, bizzarri e curiosi a volte, e la loro tassonomica non è cosa nota e facile. Raccontarne le gesta aiuta a svelarne la natura, ma anche a capire come comportarsi".

Di un archistar come Santiago Calatrava in Biogenie si legge: "La sua richiesta economica per il solo concept lo tradì, in quanto era quasi analoga al budget per la realizzazione dell'intero progetto, e il nostro committente ci chiese conferma della cifra sbalorditiva, rivelandoci però il pugnalamento alle spalle di Calatrava. Da allora le sue architetture mi sembrano davvero sinistre e goticheggianti in maniera eccessiva e quando lo vedo incluso tra i maestri dell'architettura contemporanea mi chiedo se in altre epoche i maestri avessero appunto questa condotta e tale attitudine morale verso chi più giovane e reverente si accostava a loro per cercare di offrire una seppur modesta opportunità".

Di Achille Castiglioni, invece, di cui Ceppi è stato studente nel suo ultimo anno di insegnamento al Politecnico di Milano, si legge: "Castiglioni era un uomo con un'intelligenza fortemente tattile, anche se impalpabile, dinamica e leggera, come spesso sono i suoi oggetti".

Accanto ai 99 racconti intanto si delineano altre due storie, quella dell'autore e quella del design milanese degli anni '80-'90.

________

Biogenie. 99 people into design tales 
di Giulio Ceppi
edizioni ListLab
112 pagg., 12 euro

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Un doodle per la signora del design

La home page di Google oggi è dedicata all'architetto italiano Anna Castelli Ferrieri, che rese eleganti e immortali molti oggetti di uso comune

Commenti