Angoulême 2013: ecco i fumetti premiati

Il seguito di Quai d'Orsay e Aâma, The Nao of Brown e la ristampa di Krazy Kat nel palmarès del quarantesimo festival francese

La mascotte del festival di Angoulême - Credits: © 9e ART+

Nicola D'Agostino

-

Avventura, fantastico, politica, autobiografia, noir, commedia: l'edizione 2013 del festival della Bande Dessinée di Angoulême si è conclusa con la rituale assegnazione dei premi a fumetti, serie ed autori giovani e veterani. Puntiamo l'obiettivo sui nove libri (inediti in Italia tranne ove indicato) che si sono aggiudicati un fauve, la statuetta a frma di gatto ideata da Lewis Trondheim e simbolo della manifestazione francese.

Angouleme-2013-01_emb8.jpg

"Quai d'Orsay" (vol. 2), di Christophe Blain et Abel Lanzac, Dargaud
Il secondo e ultimo tomo dell'avvincente e divertente cronaca delle disavventure diplomatiche di Blain e Lanzac si aggiudica un meritatissimo premio come miglior volume. In Italia entrambi i tomi sono stati pubblicato da Coconino Press , e hanno trionfato come "migliore storia lunga" all'ultima Lucca Comics.

"Tu mourras moins bête" , di Marion Montaigne, Ankama
Il Prix du Public Cultura è andato alle storie comiche di divulgazione scientifica della francese Marion Montaigne, pubblicate anche sul suo blog .

"Le Nao de Brown" , Glyn Dillon, Akileos
La versione in francese di "The Nao of Brown", romanzo grafico del britannico Glyn Dillon, ma con influenze francesi e nipponiche, ha invece ricevuto il premio speciale della giuria. In Italia lo vedremo questa estate, edito da Bao Publishing.

Angouleme-2013-02_emb8.jpg

"Aâma, La multitude invisible" (vol. 2), di Frederik Peeters, Gallimard
Il Prix de la Série è andato allo svizzero Peeters, noto da noi per "Lupus" e l'autobiografico "Pillole blu" , e premiato per la sua opera di fantascienza ricercata"Aâma".

"Automne" , di Jon McNaught, Nobrow
McNaught è il secondo autore britannico premiato, "rivelatosi" quest'anno grazie all'edizione francese di "Dockwood" , fumetto che racconta la vita in una piccola città inglese durante l'autunno con uno stile grafico raffinato, debitore di quelli di Chris Ware e Seth.

"Les Légendaires Origines" (vol. 1), di Patrick Sobral e Nadou, Delcourt
Il Fauve Jeunesse, ovvero per lettori giovani, va invece a questo primo spinoff della serie avventurosa "Les Légendaires", e dedicato alle origini del giovane tenente Danaël.

Angouleme-2013-03_emb8.jpg

"Krazy Kat" Vol 1 (1925-1929) , di George Herriman, Les rêveurs
Il Prix Patrimoine è andato alla ristampa di un'opera che non solo  ha un'indubbia importanza storica ma che a distanza di quasi un secolo stupisce ancora per originalità e freschezza grafica, proposta anche in edizione italiana con il titolo "Krazy and Ignatz" .

"Castilla Drive" , di Anthony Pastor, Actes Sud/L'An 2
Dopo essere stato in lizza due anni fa con "Las Rosas" il thriller del francese Pastor si è aggiudicato il Fauve du Polar SNCF, premio dedicato ai fumetti noir (o gialli, se preferite).

"Dopu Tutto Max" 3 , di AAVV, Misma Editions
Il Prix dela BD Alternative è andato al terzo numero della rivista umoristica "Dopu Tutto Max", che vede tra i collaboratori anche l'italiano Alessandro Tota .  

Nota: le immagini sono tratte dal sito ufficiale di Angoulême e sono copyright di 9e ART+ e degli editori e autori detentori dei diritti.

© Riproduzione Riservata

Commenti