Libri

"Adults in the room": il nuovo memoir di Yanis Varoufakis

In questo memoir politico, non ancora pubblicato in Italia, l'ex Ministro delle Finanze greco racconta i "dietro le quinte" della politica economica europea

Adults in the Room, memoir di Yanis Varoufakis

Matilde Quarti

-

Adults in the Room è l’ultimo lavoro dell’economista greco Yanis Varoufakis. Conosciuto dai più per il suo ruolo nella crisi del debito greco come Ministro delle Finanze durante il governo Tsipras del 2015, Varoufakis, oltre all’attività politica, ha insegnato in svariate prestigiose università ed è uno dei maggiori esperti della teoria dei giochi. I suoi numerosi testi di economia sulla crisi del debito europeo hanno avuto grande risonanza anche in Italia (ricordo in particolare È l’economia che cambia il mondo, edito da Bur, I deboli sono destinati a soffrire?, uscito con La nave di Teseo, e il più recente Il terzo spazio, scritto con Lorenzo Marsili per Laterza).

Memoir politico, uscito in lingua inglese con Random House ma non ancora disponibile in italiano, Adults in the Room racconta i “dietro le quinte” della politica economica europea, a partire dai negoziati tra la Grecia e l’Eurozona del 2015. Quelli rivelati da Varoufakis sono giochi di potere che poco hanno a che vedere con il benessere del popolo, tradimenti e calcoli che riguardano soltanto le delicate dinamiche dell’establishment.

Riagganciandosi alle ultime e più urgenti questioni di politica estera, Varoufakis parla anche di Emmanuel Macron, di cui riferisce aspetti sconosciuti e un intervento nei rapporti tra Grecia e Francia – e, nello specifico, tra Tsipras e Hollande.
Macron, a detta di Varoufakis, sarebbe infatti l’unico ministro di uno stato europeo a cui si deve dare atto di aver provato ad aiutare la Grecia. Siamo nel giugno 2015, quando l’eurogruppo ha deliberato la chiusura delle banche greche, e mentre l’ipotesi di un’uscita della Grecia dall’Unione Europea si fa sempre più tangibile, Macron è l’unico, attraverso una serie di messaggi e telefonate, a provare a far incontrare Hollande e Tsipras per trovare una soluzione. Ancora una volta, ci dice Varoufakis, sono i giochi di potere ad avere la meglio e a causa delle interferenze dell’entourage di Hollande l’incontro non avrà mai luogo.

Adults in the Room è insomma un memoir di straordinario coraggio e sincerità, ricco di aneddoti raccontati senza giri di parole per mostrare il vero volto dell’establishment europeo, degli “adulti nella stanza”, quelli che prendono le decisioni importanti. In un’Unione Europea sempre più fragile e attaccata dai populismi, Varoufakis dà un’accurata descrizione dei moderni meccanismi del potere e delinea le responsabilità delle élite finanziarie e dei paesi europei nella bancarotta Greca. La democrazia europea è in pericolo, Varoufakis non ne fa mistero, e in questo volume rinnova quella che è un’urgenza di tutti i suoi ultimi libri: la necessità di una nuova trasparenza economica e di un dialogo con le masse e per le masse.

Adults in the Room
Yanis Varoufakis
Random House, 2017
14,99 euro

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Che scandalo, Varoufakis si fa pagare per lavorare

Dietro le polemiche per gli emolumenti dell'ex ministro greco c'è l'idea, priva di fondamento, che i comunisti dovrebbero vivere a pane e acqua

Yanis Varoufakis, il ministro dimissionario fa impazzire i social

Tra i più riwittati c'è la battuta del comico Giovanni Vernia. In Germania un video propone l'ex ministro come una rock star

Varoufakis attacca l'Eurosummit: come il golpe del 1967

L'ex ministro delle finanze greco paragona l'accordo sul debito di Atene al colpo di stato dei colonnelli: all'epoca "usarono i cararmati, oggi le banche"

Grecia: Strauss-Kahn dà ragione a Varoufakis

Una lettera dell'ex direttore Fmi sul blog dell'ex ministro. Obiettivo: costruire un raggruppamento di intellettuali radicali e filoeuropei

Yanis Varoufakis, il ministro guerriero che ha perso la battaglia con l'Europa

Egocentrico, naif, irriverente, tagliente, non particolarmente preparato e troppo poco coerente

Commenti