Libri

3 libri sulla resistenza nei ghetti ebraici

A 71 anni dal ‘sabato nero’ del ghetto di Roma, ecco tre libri per ricordare chi subì l’internazione e chi provò a lottare contro la barbarie nazista

ghetto-di-roma

Andrea Bressa

-

Sono trascorsi più di settant'anni da quel sabato di ottobre del 1943. Il 16 del mese, alle 5 del mattino, le SS fanno irruzione nel ghetto ebraico di Roma dando inizio a quello che passerà tragicamente alla storia come il “sabato nero”.

I rastrellamenti nazisti prelevarono dalle loro abitazioni più di mille persone, tra cui oltre duecento bambini. Due giorni dopo, diciotto vagoni piombati partivano dalla stazione Tiburtina per raggiungere dopo un viaggio estenuante il campo di concentramento di Auschwitz, in territorio polacco. Solo quindici uomini e una donna faranno ritorno dalla Polonia, mentre nessuno dei duecento bambini è mai tornato a casa.

In questo 16 di ottobre, ricordiamo il tragico evento con 3 libri che parlano di ghetti, intolleranza e deportazioni.


16 ottobre 1943 – Giacomo Debenedetti (Einaudi)

Saggio breve, ma di grande valore documentario, che racconta in modo lucido e drammatico la retata nazista nel ghetto di Roma, conclusasi con la deportazione di più di mille ebrei.


I diari del ghetto di Varsavia – Noemi Szac-Wajnkranc e Leon Weliczker (Res Gestae)

I diari di Noemi Szac-Wajnkranc e Leon Weliczker, due giovani ebrei di Varsavia, rappresentano documenti di eccezionale valore umano e storico. Raccolti in questo libro, ci consegnano in forma di testimonianza diretta il racconto della vita nel Ghetto di quegli anni e della sua eroica resistenza.


La Shoa in me – Simcha Rotem (Sandro Teti Editore)

Membro della Resistenza ebraica nel 1943, Simcha Rotem ci conduce fra le macerie del ghetto di Varsavia portando la propria testimonianza su uno degli episodi più tragici dell'Olocausto. Allora solo diciannovenne, l'autore è l'ultimo combattente ancora in vita dell'insurrezione contro i nazisti, che vide infine la sconfitta della rivolta proprio nel giorno della Pasqua ebraica. Prefazione curata da Gad Lerner.

--------------

- 16 ottobre 1943 – Giacomo Debenedetti (Einaudi)
- I diari del ghetto di Varsavia – Noemi Szac-Wajnkranc e Leon Weliczker (Res Gestae)
- La Shoa in me – Simcha Rotem (Sandro Teti Editore)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Giornata della memoria: in ricordo della rivolta del ghetto di Varsavia

Quando fu chiaro che le deportazioni avevano come destinazione la morte, gli abitanti superstiti del più grande ghetto europeo organizzarono la rivolta, resistendo per un mese contro i nazisti

16 ottobre 1943: 3 libri sulla Shoa romana

A settant’anni dal rastrellamento del ghetto di Roma, ecco tre consigli di lettura per ricordare le deportazioni degli ebrei della capitale

16 ottobre 1943: il rastrellamento nel ghetto di Roma

Immagini di ieri e di oggi del ghetto di Roma, rastrellato il 16 ottobre del 1943 dalla Gestapo. Nessuno venne risparmiato: uomini, donne, bambini, anziani, ammalati, neonati. Un libro pubblicato da Fandango

Commenti