Fumetti

Crescere 'A testa in giù'

Un'infanzia nella Polonia di Solidarność

'A testa in giù' di Zosia Dzierżawska

Serena Di Virgilio

-

“A testa in giù” è un bel libro della fumettista e illustratrice polacca Zosia Dzierżawska. Come gli altri volumi della collana Gli anni in tasca di TopiPittori, anche questo è il racconto dell'infanzia dell'autrice, nata a Varsavia all'inizio degli anni Ottanta quando in Polonia vigeva la legge marziale.
Gli accadimenti di quel periodo sono parte integrante della narrazione, come pure la quotidianità della giovane famiglia, restituendo al lettore italiano una storia speciale e normale al tempo stesso.

La famiglia di Dzierżawska fortunatamente non è colpita dalle repressioni peggiori, ma deve comunque fare i conti con i limiti imposti alla vita quotidiana e con il clima di instabilità. I suoi genitori sono una coppia di oppositori al regime comunista che, senza tenere i figli all'oscuro di ciò che sta succedendo intorno a loro, riescono comunque a creare un clima di serenità in casa.

825811

Nonni, zii e cugini contribuiscono a far sentire la piccola Zosia parte di un gruppo che la coinvolge in giochi, lavoretti, pasti e piacevoli rituali. Il libro si chiude con le prime elezioni quasi democratiche della Polonia e il primo anno di scuola di Zosia, un momento di cambiamento e speranza.

Dzierżawska è un'ottima disegnatrice che riesce a gestire in modo efficace le diverse ambientazioni e la notevole quantità di personaggi pur rimanendo ancorata al suo ‘tipo’ caratteristico. Il tratto a matita, spesso e deciso, risulta piacevolmente fresco e materico sopra una colorazione delicata nei toni del grigio.

Le pagine sono dense ma ben leggibili, con un uso vario e spigliato dei layout. Alcune delle vignette più belle sono grandi, anche a doppia pagina, piene di gente che l'autrice riesce felicemente a mettere insieme comunicandone le relazioni: una manifestazione, la cena prima di natale, un giorno a scuola.

825817

È interessante come “A testa in giù” si possa collocare tra altri due bei fumetti usciti ultimamente in Italia ambientati in Polonia e ispirati a persone e fatti reali.
Laddove Alice Milani parla della vita di “Wisława Szymborska” sotto il comunismo e della disillusione, Zosia Dzierżawska si concentra sul periodo negli anni Ottanta subito precedente al dissolvimento del regime. In “Fugazi Music Club”, invece, Marcin Podolec racconta il clima di euforia e deregolamentazione che ne è conseguito nei primi anni Novanta.

“A testa in giù” di Zosia Dzierżawska è un volume brossurato di 158 pagine in bianco e nero. È pubblicato da TopiPittori che lo propone a 16 Euro.

Si ringrazia Nicola D'Agostino per la collaborazione nella realizzazione dell'articolo.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti