The Simpson, il libro che celebra Homer e famiglia

Il graphic designer francese Olivier Lebrun ha raccolto con una serie di screenshot in ordine alfabetico 174 spezzoni di episodi legati ai libri nella serie cult americana

Nicolò Minerbi

-
 

In realtà era due anni fa. Visto che Bart e famiglia hanno fatto la loro comparsa nel 1987 dentro a quello scatolone di follia del Tracey Ullman Show. Quindi tecnicamente i 25 anni, le nozze d'argento con quel pubblico americano che non ha mai capito fino in fondo di essere il soggetto preferito di Matt Groening, sono passati da un po'. A voler essere pignoli però, The Simpsons sono diventati quel mito che sono solo quando lo show è stato tutto loro. Anno 1989. E quindi i festeggiamenti del quarto di secolo per quel prime time conquistato a suon d'ironia sono adesso. Non c'è tempo da perdere.

Ma tutto questo c'entra pochissimo con il libro Another Companion to Books from The Simpsons in Alphabetical Order comunque. Serve solo per incorniciare il quadretto di famiglia e ribadire che per Homer e compagnia dissacrante, c'è stato tutto il tempo immaginabile per analizzarne forma e contenuto. E quindi solo un'idea nuova, un approccio diverso, avrebbe potuto far breccia nei cuori degli incalliti cultori simpsoniani. Un colpo di genio come quello del graphic designer francese Olivier Lebrun appunto, che ha raccolto, immortalato con una serie di screenshot e piazzato in ordine alfabetico 174 spezzoni di episodi legati ai libri. Ripeto: libri nei Simpsons! Se Lebrun non è un visionario... Ecco quindi una carrellata di citazioni visive, sublime esperimento di bibliofilia televisiva, una bibbia profana(trice) di massime, robe strillate non per caso che magari la fretta della trama aveva ridotto a dettagli. Una vera e propria summa del politicamente scorretto, un monumento alla logica del cartoon critico. Pubblicata nero su giallo con i crismi di un vero e proprio breviario e con lo scrupolo tutto svizzero della Rollo Press . Che ci crede fin dalla copertina: rigorosamente in similpelle, come le bibbie che i predicatori di quarta rubano dai cassetti dei comodini dei motel d'America. Attenzione, Another Companion mica per caso, trattasi infatti del volume secondo. Di una serie, forse infinita, da collezione.

© Riproduzione Riservata

Commenti