'Tormenta nera': un classico del fumetto giapponese

Primi passi di Yoshihiro Tatsumi verso la costruzione dello stile del gekiga, il manga adulto e drammatico

Dettaglio da una pagina di 'Tormenta nera' di Yoshihiro Tatsumi, Bao Publishing – Credits: Yoshihiro Tatsumi e Bao Publishing

Serena Di Virgilio

-

Due sospettati di omicidio, ammanettati insieme, fuggono sulla montagna nel bel mezzo di una tempesta di neve: uno è un criminale incallito, l'altro è un ragazzo ingenuo e incredulo, che non riesce neppure a capacitarsi di come possa essere finito in quella situazione. Non hanno mezzi per spezzare la catena che li lega, quindi uno dei due dovrebbe sacrificare la propria mano per ottenere la libertà

"Tormenta nera" è un manga di Yoshihiro Tatsumi, edito in Italia da Bao Publishing. Pubblicato nel 1956, quando l'autore aveva solo ventun'anni, il racconto presenta un tono e soluzioni fumettistiche inusitate per l'epoca. Oggi viene considerato uno dei passaggi fondamentali della maturazione di Tatsumi verso il gekiga, una corrente di fumetto teorizzata e messa in pratica da Tatsumi stesso e dai suoi colleghi del tempo, caratterizzata dai temi realistici e dai toni drammatici, destinato ad un pubblico adulto.

tormentanera_01_emb8.jpg

A quei tempi Tatsumi produceva già regolarmente per un editore e iniziava a riflettere sul fumetto come mezzo espressivo. Influenzato dai film noir e dai romanzi d'avventura, il giovane autore voleva realizzare "un manga che non è un manga", ovvero un fumetto che non fosse comico e non si rivolgesse ai bambini.
Quel periodo è narrato nell'autobiografia "Una vita tra i margini" (Bao Publishing, 2012). Alla realizzazione di "Tormenta nera" vengono dedicate diverse pagine molto belle, che mostrano un Tatsumi intento a scrivere e disegnare di getto , profondamente coinvolto dalla storia che sta inventando.

tormentanera_02_emb8.jpg

Se i disegni sono ancora un po' grezzi e la trama e i suoi colpi di scena possono apparire datati, il sentimento di disperazione dei protagonisti travolti dalle sfortune della vita è comunicato in modo tutt'oggi valido. Le inquadrature oblique, la scansione cinematografica dei tempi e la composizione della pagina sono estremamente dinamici, rendendo la lettura tanto scorrevole quanto carica di tensione. È evidente quanto Tatsumi avesse assorbito le tecniche narrative del "dio dei manga" Osamu Tezuka, il quale sarà a sua volta influenzato dal gekiga nelle sue opere più mature.

Il volume si chiude con un'interessante intervista all'autore, che rievoca quel periodo di creatività e amicizia.

"Tormenta nera" è un volumetto brossurato a colori e in bicromia di 128 pagine. È pubblicato in Italia da Bao Publishing che lo propone a 14 Euro.

Nota: tutte le immagini sono copyright di Yoshihiro Tatsumi e Bao Publishing per l'edizione italiana.
Si ringrazia Nicola D'Agostino per la collaborazione nella realizzazione dell'articolo.

© Riproduzione Riservata

Commenti