La mostra STAR WARS: DAL FUMETTO AL CINEMA… E RITORNO, allestita da WOW Spazio Fumetto (Museo del Fumetto di Milano, Viale Campania 12) propone uno straordinario percorso espositivo dedicato alla saga di
Star Wars unendo due aspetti fondamentali: la passione dei fan, che prestano i gioielli delle loro collezioni private, e lo straordinario percorso editoriale compiuto dai fumetti parallelamente al
cinema, dal 1977 (e ancora prima come fonte d’ispirazione) ad oggi.

In mostra saranno esposti tavole originali di autori italiani e stranieri, tra cui un prezioso omaggio realizzato appositamente da Milo Manara, albi provenienti da tutto il mondo, gadget rarissimi, manifesti cinematografici, foto di scena, grafiche, statue, accuratissime riproduzioni dei costumi usati per il film, postazioni multimediali, video, diorami in LEGO e modellini provenienti dagli archivi del Museo e delle associazioni di fans coinvolte.

 La mostra propone infatti un percorso cronologico scandito dall’evoluzione grafica del fumetto: dal primo numero del 1977, pubblicato dalla Marvel in concomitanza con l’uscita nelle sale di Guerre stellari (di cui si espone anche il primissimo manifesto originale) alle serie più recenti, alle quali hanno partecipato moltissimi disegnatori italiani, che fanno da prequel al film Star Wars – Il risveglio della Forza (terzo film campione d’incassi a livello mondiale).

La mostra propone anche un "excursus" letterario attraverso le pagine di volumi d'epoca che hanno ispirato George Lucas nella definizione di oggetti cult e caratterizzanti di ogni episodio della saga: dalle spade laser, citate in un romanzo di Edmond Hamilton del 1933, al personaggio di Chewbacca, certo ispirato a Thun, principe degli uomini leone e amico di Gordon.

Grazie ad alcuni spezzoni dello storico serial cinematografico degli anni Trenta si potrà anche notare con facilità alcune somiglianze, a partire dagli iconici testi introduttivi che scorrono sullo schermo allontanandosi verso lo spazio profondo che aprivano gli episodi dello sceneggiato tanto amato da Lucas e introdotti in apertura di ogni episodio della sua saga.Un punto di vista sicuramente interessante e alternativo viene offerto nll'accentoche la mostra pone sulle reciproche influenze che Flash gordono ha avuto su George Luca nell'ideare Star Wars, così come di quelle che il primo Guerre Stellari ha avuto sulla successiva versione cinematografica del popolare fumett: da questi suggestivi rimandi deriva non a caso il titolo della mostra.


Grazie anche alla collaborazione di Panini Comics, editore in Italia della serie, dopo la parte introduttiva sulla genesi del mito la mostra propone l’esposizione di albi originali, riproduzioni in grande formato, tavole originali e pannelli esplicativi: dal primo numero americano, pubblicato dalla Marvel nel 1977, al grande successo del numero 1 della nuova serie, uscito sempre per Marvel (Panini Comics in Italia) nel 2015, primo fumetto degli anni Duemila a superare il milione di copie vendute.


Ma non solo: una serie di isole tematiche aiuteranno anche i meno esperti a orientarsi: ecco quindi Luke e Leia, i due fratelli che sono, con loro padre Anakin (poi Darth Vader), il vero motore di tutta la saga.

Poi una sezione dedicata al Lato Oscuro: Darth Vader, l’Imperatore, Darth Maul, il Conte Dooku e l’ultimo arrivato Kylo Ren.

Poi i “pirati”: Han Solo, Chewbacca, Lando Calrissian e il Millennium Falcon… sì perché “il pezzo di ferraglia” più veloce della galassia è diventato un vero e proprio personaggio a sé.
E via di seguito, fino ai nuovi eroi dell'ultimo episodio della sgaa

E come possononmancare i droidi? Due magnifiche riproduzioni a grandezza naturale di R2D2 (per i meno giovani C1-P8) e C- 3PO presentano tutti i colleghi robotici che hanno fatto la fortuna della serie e che ritroviamo  rappresentati in mostra grazie a modellini accurati, compreso il simpaticissimo BB-8 che ha conquistato il pubblico al cinema nell’ultimo episodio.

Infine, impreziosisce la mostra l’omaggio del grande Milo Manara: una tavola a tema Star Wars realizzata appositamente per la mostra, grazie alla quale, c on un semplice colpo d’occhio, il visitatore potrà percepire quanto sia cambiata la grafica di Star Wars dal 1977 ad oggi.


C'è un modo sicuro per rivivere ogni giorno l'emozione di Star Wars: una collezione di oggetti imperdibili ispirati proprio agli eroi della saga. Scoprili qui 



© Riproduzione Riservata

Commenti