seconds_00
Fumetti

‘Seconds’ di O'Malley: che succede se si cambia il passato?

Responsabilità, rimorsi e indecisioni nel nuovo fumetto dell'autore di ‘Scott Pilgrim’

Katie si vede offrire una seconda possibilità, un modo per cambiare il passato: una cosa fantastica, e facile come addentare un fungo. Così facile e potente che Katie si lascia prendere la mano, anche quando le modifiche portano conseguenze inattese.

“Seconds” è il nuovo romanzo a fumetti di Bryan Lee O'Malley, ed è edito in Italia da Rizzoli Lizard. Già famoso per la saga adolescenziale “Scott Pilgrim”, l'autore canadese si dedica stavolta a raccontare la storia di una quasi trentenne in cerca di soluzioni in un momento di crisi.

Katie è una chef che ha già conosciuto il successo come direttrice di cucina del ristorante Seconds. Decisa, spumeggiante e piuttosto egocentrica, la giovane donna vuole lanciare un ristorante che sia davvero suo, ma le cose non stanno andando proprio come vuole lei. Ha dei ripensamenti sul luogo scelto, ci sono problemi con la ditta che fa i lavori di restauro e, ciliegina sulla torta, si è lasciata con il suo ragazzo perché non l'aveva messo a parte dei suoi progetti. Quando Hazel, una cameriera del Seconds, si ustiona le braccia in cucina, Katie si sente responsabile e usa un metodo che aveva sognato per eliminare l'errore commesso.

La tentazione di usare la magia per cercare di migliorare il presente ‘correggendo’ gli errori del passato è forte, e Katie non ci pensa due volte ad eliminare eventi piccoli e grandi. Manipolando poteri sovrannaturali che non comprende, però, la ragazza causa anche modifiche inattese, e il reale inizia a sfaldarsi.

Andando avanti il ritmo dei ripensamenti e delle correzioni aumenta, come pure la complessità della realtà fittizia che ne scaturisce. “Seconds” è una favola con un intento morale, e il suo fine è l'affermare la necessità di crescere e venire a patti con la realtà delle cose, anche se questa è difficile o spiacevole.

La storia è narrata in uno stile efficace e ben ritmato, che rende scorrevole e veloce la lettura del pur corposo volume. L'estetica kawaii influenza il design dei personaggi, in particolare quello della protagonista. Con la sua testa grande, occhioni e guanciotte, Katie risulta carinissima e molto espressiva, ma anche poco credibile come trentenne, dal momento che sembra più una bambina.

Bello è il lavoro di caratterizzazione di diversi personaggi secondari, in particolare Hazel, ragazza dolce e dimessa, che fa da contraltare alla nevroticità di Katie. Nonostante la diversità, tra le due si crea un rapporto di amicizia e complicità, funzionale alla scoperta dei meccanismi fantastici su cui si regge la storia.

“Seconds” è un volume brossurato di 336 pagine a colori. È pubblicato da Rizzoli Lizard che lo propone a 17 Euro.

Si ringrazia Nicola D'Agostino per la collaborazione nella realizzazione dell'articolo.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti