Fumetti

"¡Infierno! 2" di Tito Faraci e Silvia Ziche

Il ritorno della diabolica commedia a fumetti

infierno-dettcop

Nicola D'Agostino

-

A quindici anni dall'uscita del primo libro, Tito Faraci e Silvia Ziche tornano a raccontarci le peripezie di due diavoli, che svolgono il ruolo di agenti speciali tra Terra e Inferno, ma anche tra Paradiso e Purgatorio. “¡Infierno! 2”, edito da Rizzoli Lizard, raccoglie il primo e ormai introvabile episodio e aggiunge una nuova storia, in cui i due diavoli sbirri (e mascotte) hanno a che fare con una provocante e sfuggevole anima femminile, più le note di lavorazione degli autori, raffigurate come scambi di messaggini tra i due.

Il seguito mantiene la premessa originaria, quella di non utilizzare balloon né didascalie di nessun tipo e lasciare parlare solo l'azione e la mimica dei personaggi. Faraci e la Ziche sono due narratori di prim'ordine che, attingendo all'esperienza di autori Disney, fondono commedia slapstick, giallo, satira politica e un pizzico di erotismo senza soluzione di continuità e soprattutto senza un attimo di respiro.

La sceneggiatura è stracolma di gag e colpi di scena ma gli autori non perdono mai di vista l'obiettivo di portare avanti le tragicomiche vicende. La Ziche ha un controllo notevole della tavola, alternando felicemente sequenze serrate a scorci terreni e ultraterreni, e impreziosendo il tutto con dettagli ed espressioni ilari dei personaggi.

In “¡Infierno!” si ride molto ma a denti stretti e si finisce per parteggiare per i due (poveri) diavoli, alle prese con vittime inaspettatamente scaltre, che scoprono altarini di ogni tipo, svelando che aldilà e aldiquà hanno molto in comune.

“¡Infierno! 2” è un volume brossurato di 104 pagine in bianco e nero. È pubblicato da Rizzoli Lizard, che lo propone a 14 Euro.

354321

Nota: si ringrazia Serena Di Virgilio per la collaborazione nella stesura dell'articolo.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti