Fumetti - Uomo e donna 'Veri amici'?

Amicizia, amore, sesso, gelosia e telefoni cellulari al centro dell'ultima opera di Bastien Vivès

Dettaglio della copertina di 'Veri amici' – Credits: Bastien Vivès e The Box Edizioni

Nicola D'Agostino

-

Francesca chiama sempre Bruno, lo invita ad uscire, si confida con lui. Non stanno insieme, ma quanto siano legati confonde gli altri, compagni di università o partner che siano. Messaggi e chiacchierate, in qualsiasi momento, e poi... telefonate non risposte e chiamate perse.

"Veri amici"  è un fumetto di Bastien Vivès  pubblicato da The Box Edizioni. L'opera rappresenta una conferma dell'intenso interesse e della crescente capacità del giovane autore francese nel narrare le vicissitudini sentimentali e la complessità delle relazioni nella società contemporanea.

La storia è quasi un pettegolezzo, un intrecciarsi di occhiate e di corpi. Francesca inizia una relazione con Enzo, ma continua a sentirsi e vedersi molto con l'amico Bruno, che però smette di rispondere al telefono quando (apparentemente) si innamora di Giulia. Il rapporto tra i due amici è intenso e ambiguo, esplorato attraverso flashback, momenti di vicinanza, distacco e tensione.

veriamici_01_emb8.jpg

La gelosia è un filo continuo, modulato attraverso le diverse motivazioni che la accompagnano. Enzo la prova perché non accetta quanto Francesca sia "fissata" con Bruno, e questo lo porta a confronti duri con la ragazza. Francesca invece soffre la gelosia dinanzi all'allontanarsi dell'amico da lei, e nel sembrare ferita, quasi offesa da quello che prova, la nega, sopratutto davanti a lui. Bruno la vive quasi con rassegnazione, dopo esserci stato male per anni.

Sullo sfondo viene tratteggiata una quotidianità fatta di lezioni, shopping, discoteca, provini televisivi, amicizie e storie d'amore che appaiono inevitabilmente banali rispetto all'intensità del sentimento tra i due protagonisti.

 

veriamici_02_emb8.jpg

Il disegno è fresco e rapido, molto efficace nella caratterizzazione dei personaggi (ormai dei "tipi" dell'autore) e dei loro gesti e stati d'animo. Il modo in cui Vivès ritrae i personaggi di "Veri Amici" richiama quello adottato alcuni anni fa per "Polina ", ma qui declinato in maniera diversa, più rilassato, meno severo ed essenziale.
Molto interessante è poi il cambio di stile adottato dall'autore nelle sequenze di flashback dove il tratto, e con esso i dettagli dei volti, si dissolve in macchie di colore. 

veriamici_03_emb8.jpg

"Veri amici" è un volume brossurato di 136 pagine a colori edito in Italia da The Box Edizioni , che lo propone a 16,50 euro.

Nota: si ringrazia Serena Di Virgilio per la collaborazione nella stesura dell'articolo.
Tutte le immagini sono copyright di Bastien Vivès e The Box Edizioni.

© Riproduzione Riservata

Commenti