Fumetti

‘Polpette spaziali’: i bambini salvano il cosmo

Astronavi e balene spaziali nel nuovo fumetto per l'infanzia di Craig Thompson

'Polpette spaziali' di Craig Thompson

Serena Di Virgilio

-

Quando i grandi combinano guai, tocca ai bambini rimettere le cose a posto. “Polpette spaziali”, pubblicato in Italia da Rizzoli Lizard, è il nuovo romanzo a fumetti di Craig Thompson che, dopo il successo di opere per adulti come Blankets e Habibi, si rivolge stavolta ai più piccoli. Il libro è un corposo e coloratissimo cartonato, arricchito da un'ampia appendice con schizzi, matite e disegni preparatori. L'autore incontrerà i lettori in diverse città italiane dal 4 al 10 aprile prossimi.

La protagonista del libro è Violet, una ragazzina esuberante e intelligente che, quando un disastro ambientale si abbatte sulla galassia e suo padre viene dato per disperso, parte insieme ad amici vecchi e nuovi per risolvere la situazione.
La trama è prevedibile e un po' lunga e complicata, ma il libro è godibile e ha tanto da offrire grazie a un'ambientazione fantascientifica ben disegnata e personaggi spumeggianti.

849550

La società del futuro immaginata da Thompson si è spostata dal pianeta Terra allo spazio siderale, ma somiglia parecchio a quella odierna con i suoi problemi di inquinamento, crisi energetica e iniquità sociale.
Stridente è il contrasto tra la periferia fatiscente e industriale in cui vive la famigliola e la lussuosa città-astronave in cui la madre fa la lavorante, e l'atteggiamento dei rispettivi abitanti.

849549

Il senso della famiglia, l'importanza dell'amicizia, l'ansia per i problemi ambientali e sociali causati dalla cupidigia umana sono temi cari a Thompson, che li aveva già introdotti nelle sue opere precedenti.
In “Polpette spaziali”, Violet e i suoi genitori si adorano, e la bambina tende a creare legami affettivi e di mutuo supporto con i suoi amici, senza badare a specie e a status sociali. La risoluzione dei problemi è tanto nell'intraprendenza individuale quanto nella collaborazione.

849551

Per essere un fumetto ambientato nello spazio, “Polpette spaziali” è sorprendentemente pieno, quasi claustrofobico. Le grandi distanze sono colmate da chiacchierate in astronavi-case e tanta azione, e le pagine traboccano di oggetti, personaggi e dettagli.
Invece che in un caos illegibile, tutta questa massa di informazioni si muove sulla pagina come una coreografia, a testimonianza della bravura di Thompson nel disegno e nella composizione e di Dave Stewart nella gestione del colore.

849554

“Polpette spaziali” di Craig Thompson è un volume cartonato di 416 pagine a colori. È pubblicato da Rizzoli Lizard che lo propone a 35 Euro.

Si ringrazia Nicola D'Agostino per la collaborazione nella realizzazione dell'articolo.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti