bilbolbul16_00_corona
Fumetti

BilBOlbul 2016: mostre e autori di fumetto da non perdere

Chris Ware, Corona, Gipi, Brandoli al festival di Bologna

Si avvicina la decima edizione del Festival Internazionale BilBOlbul dedicato a fumetto e illustrazione, che si svolgerà nel centro storico di Bologna dal 24 al 27 novembre. Privo di una vera e propria mostra mercato, il festival offre invece un programma fitto di eventi che partono già da oggi e tantissime mostre che resteranno aperte ancora per settimane.
Per chi ama il fumetto, ecco una selezione di cose da non perdere.

1027584

L'ospite d'onore di questa edizione è lo statunitense Chris Ware, ritenuto uno dei più importanti ed influenti sperimentatori del linguaggio del fumetto degli ultimi decenni.
In Italia è conosciuto sopratutto per il romanzo a fumetti “Jimmy Corrigan. Il ragazzo più in gamba sulla terra” (Coconino Press) in cui un disegno pulito e rigoroso si accompagna ad una peculiare scansione della pagina e della narrazione, per raccontare i dettagli di una quotidianità lancinante.
Ware sarà protagonista di un incontro e di una masterclass, e gli verrà dedicata la personale Il palazzo della memoria che ne ripercorrerà la carriera fumettistica attraverso tavole originali e bozzetti.

1027576

Marco Corona è l'autore del manifesto del festival, e alla sua eclettica produzione sarà dedicata la mostra Il canguro pugilatore. Ci saranno anche le tavole originali di “Krazy Kahlo” (001 Edizioni), sua personale biografia della celebre pittrice. Corona parteciperà a due incontri e terrà un laboratorio intitolato Plagio d'autore.
La storica collaborazione tra Anna Brandoli e Renato Queirolo sarà oggetto della mostra L'arcobaleno e il nero e di due incontri con lo scrittore e la disegnatrice. ComicOut sta ristampando i loro interessanti fumetti, per lungo tempo non disponibili, come “Il mago di Oz” e i racconti brevi “Corti e crudi”.

1027577

BilBOlbul è anche occasione per scoprire libri freschi di stampa con mostre e incontri. “La terra dei figli” (Coconino Press) (recensione), l'ultimo fumetto di Gipi, è una riflessione sulle nuove generazioni in un futuro post apocalittico.
Audrey Spiry è l'autrice francese del coloratissimo romanzo “In silenzio” (in uscita per Diabolo) sul farsi trascinare o meno dalla corrente, che sia di un torrente o di una relazione.
“I segni addosso” (in uscita per Becco Giallo) è invece una raccolta di racconti in cui Elena Guidolin usa il suo drammatico bianco e nero per parlare di tortura.

1027578

Martín López Lam, interessante artista peruviano residente in Spagna, si dividerà tra il mercatino di autoproduzioni BBBZine, il murales collettivo Sopra la panca e un incontro con altri fumettisti del panorama “alternativo” sudamericano.
Tuono Pettinato darà sfogo al suo lato più oscuro con Car'odiario, mostra e incontro dedicati al suo recente volumetto “L'odiario” (in uscita per GRRRz) in cui ha incanalato i propri umori negativi.
Laura Camelli documenta nella mostra La Came vs marisograph uno degli aspetti dell'autoproduzione: il rapporto diretto con la stampa, nello specifico per la riedizione in risograph presso Inuit dei suoi ultimi lavori usciti per i collettivi Mammaiuto e Squame.

1027579

Maicol&Mirco, autore di tenere storie per bambini quanto di temibili fumetti, infesterà BilBOlbul con un live painting, un laboratorio all'interno di BBB Ragazzi ispirato al suo libro “Palla rossa e palla blu” (Bao Publishing), presentando la collettiva Brigata RGB e il documentario Fumetti dal futuro. Quattro storie di autoproduzione di Serena Dovì. Inoltre la compagnia Teatro Rebis metterà in scena Scarabocchi, una intensa pièce direttamente ispirata alle sue taglienti vignette.
Una mostra e un incontro presenteranno “L'ultimo paese” (Canicola), primo romanzo a fumetti di Federico Manzone, una storia carica di amarezza e meraviglia ambientata in un paesino di montagna nel secondo dopoguerra.
Nicola Mari, disegnatore di Nathan Never e Dylan Dog, sarà protagonista della mostra Out now, in cui verranno esposte decine di bozzetti, sketch, tavole, illustrazioni e prove di copertina e di un incontro con il pubblico in cui verrà presentata la monografia “The Artbook of Nicola Mari” (Inkiostro).

Si ringrazia Serena Di Virgilio per la collaborazione nella realizzazione dell'articolo.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti