Il percorso di un evento epocale che un secolo fa cambiò il mondo attraverso le immagini originali provenienti da diversi archivi fotogiornalistici internazionali distribuiti in Italia da Agf- Agenzia Giornalistica Fotografica, saranno in mostra alla Casa di Vetro di Milano nella mostra "I Bolscevichi al Potere. 1917 – 1940: dalla Russia rivoluzionaria al terrore staliniano" dall'11 novembre 2017 al 10 marzo 2018.

DA "TUTTO IL POTERE AI SOVIET"A: TUTTO IL POTERE AL TERRORE STALINIANO

Lo slancio democratico della presa del Palazzo d'inverno nell'ottobre 1917 da parte di operai e soldati del Soviet fu un fuoco fatuo, appiccato dai leader bolscevichi tra i quali figurava lo stesso Stalin.

I Bolscevichi di Lenin e Trotsky chiusero quasi subito le finestre del riscatto sociale di un paese allo stremo di fronte ad una lacerazione profonda del popolo oppresso da secoli di ingiustizie e soprattutto affamato e ferito dalla guerra perduta.

Il malcontento fu subito chiaro quando alle prime elezioni della Costituente del 1918 i Bolscevichi non ebbero la maggioranza. La reazione della maggioranza comunista fu decisa ed assoluta e si chiamava repressione o "terrore rosso" instaurato dall' oligarchia al governo rivoluzionario, la Nomenklatura.

Le fortissime pressioni sulla nuova compagine rivoluzionaria erano interne ed esterne. Già dal 1918, infatti, gli ex alleati europei inviarono un corpo di spedizione militare a supporto degli oppositori, la cosiddetta "Armata Bianca" al fine di arginare una possibile espansione del bolscevismo oltreconfine. Gli anni dal 1918 al 1921 sono segnati dalla guerra civile e dalla repressione da parte del governo, in particolar modo nei confronti dei contadini resi ancora più miseri dall'obbligo dell'ammasso. Un periodo di relativo miglioramento delle condizioni economiche sarà rappresentato dalla Nuova Politica Economica (NEP) degli ultimi anni di Lenin, dove un'economia di mercato limitata contribuirà ad alleviare la morsa della miseria per l'80% della popolazione contadina della Russia bolscevica.

L'URSS, nata ufficialmente nel 1922, affronterà poi un difficilissimo periodo di lotte politiche esplose alla morte di Lenin nel 1924. La lotta fu tra l'ex leader della Rivoluzione Trotsky e la Trojka di Stalin, Zinoviev e Kamenev. La triplice alleanza si sfalderà progressivamente con l'ascesa al potere del futuro dittatore, che isolerà progressivamente Trotzky e l'ex alleato Zinoviev, riuscendo ad espellerli dal partito ed avviarli all'esilio interno. Era iniziato il lungo e doloroso periodo delle purghe staliniane e del terrore, proseguito e culminato con l'assassinio dello stesso Trotsky nell'agosto 1940.

I Bolscevichi al Potere. 1917 – 1940: dalla Russia rivoluzionaria al terrore staliniano

A cura di:

Alessandro Luigi Perna

La Casa di Vetro

via Luisa Sanfelice, 3

20137 Milano

www.

Apertura al pubblico:

11 novembre 2017 – ore 15.30 / 19.30

Giorni e orari:

Da lunedì al sabato dalle 15:30 alle 19:30

Ultimo ingresso alle 19:00

Giovedì dalle 15:30 alle 18:00

Ultimo ingresso alle 17:30

Domenica chiuso

Info per il pubblico:

Tel. 02.55019565

federica.candela@effeci-facciamocose.com

www.effeci-facciamocose.com

Per approfondire

© Riproduzione Riservata

Commenti