'Best in Travel 2015'. Da Lonely Planet tutte le nuove tendenze
EDT
'Best in Travel 2015'. Da Lonely Planet tutte le nuove tendenze
Cultura

'Best in Travel 2015'. Da Lonely Planet tutte le nuove tendenze

Le curiosità delle classifiche “non ufficiali”, le chicche della guida

Ha già fatto notizia l’uscita del libro che anticipa le tendenze di viaggio per l'anno a venire selezionate da viaggiatori, esperti e dalla community di Lonely Planet.

Best in travel 2015 (EDT) è la guida da avere assolutamente per sapere dove andare, cosa vedere, cosa fare, e come al solito dove mangiare, bere, divertirsi.

La guida contiene la classifica delle 10 Top Città (che vede Milano al terzo posto grazie ai riflettori dell’EXPO, poi El Chaltén in Argentina e Washington DC al primo posto per vivere in pieno la storia); le 10 Top Regioni (con Singapore in vetta che festeggia i suoi cinquant’anni di indipendenza); i 10 Top Paesi (la Penisola di Gallipoli in Turchia in cima alla classifica).

Ma quello che cattura l’attenzione del viaggiatore incallito, ma soprattutto del curioso, è la sezione relativa alle Top Proposte.
Le classifiche “non ufficiali” qui riportate riservano molte sorprese.

Le mete più convenienti del 2015: ossia dove investire il vostro budget per avere più soddisfazione possibile (insospettabile Sud Africa, per esempio).

Gli anniversari da non perdere: per essere sempre nel posto giusto al momento giusto, sia che si tratti di eventi toccanti, o epocali, o addirittura di rilevanza mondiale (uno su tutti, i 60 anni del Signore degli Anelli in Nuova Zelanda).

Indimenticabili viaggi in famiglia: per stupire le nuove generazioni con ricordi incancellabili (che ne dite di una passeggiate a cavallo nel Wyoming con bambini annessi e connessi?).

I luoghi migliori dove chiederlo: per la fatidica domanda che vi unirà per sempre felici e contenti (oltre alla romanticissima Parigi, una proposta impossibile da rifiutare in Antartide).

Il meglio a costo zero: viaggiare significa anche godere di ogni singola sensazione che il luogo scelto offre senza svenarsi (come ad esempio pranzare gratis al Tempio Amritsar in India).

Non solo caffè, le più corroboranti bevande calde: sorsi di cultura globale proveniente da tutto il mondo (l’api morado dal mais viola in Bolivia, tra le tante cose da assaggiare).

Montoni, pecore e capre...: il 2015 sarà l’anno cinese della Capra, quale modo migliore quindi per festeggiare gli ovini? (imperdibile la gara di tosature delle pecore in Nuova Zelanda).

Le destinazioni più futuristiche: in occasione dei 30 anni di Ritorno al futuro ecco le destinazioni che conducono direttamente in avanti (vedi Ordos, la città fantasma più famosa della Cina).

Le esperienze più illuminanti: proclamato come l’Anno della Luce dall’ONU, nel 2015 sarà impossibile perdersi le mete più sfavillanti e luccicanti (cosa c’è di meglio che stare naso all’insù per ammirare le stelle al NamibRand Nature in Namibia?).

I paradisi degli atleti: se siete sport addicted e non volete rinunciare alla bellezza del viaggio (studiare la storia con una biciclettata lungo la Pista del Muro a Berlino).

I migliori tour letterari: irrinunciabile pellegrinaggio sulle orme dei grandi autori di sempre (non solo Parigi, anche il tour dei pub letterari a Dublino).

Esperienze gastronomiche estreme: dove provare i sapori più assurdi del mondo (che ne dite delle uova di ragazzi vergini in Cina?).

I luoghi più gay-friendly del pianeta: le destinazioni più liberali per le coppie appartenenti alla comunità LGBT (Montevideo in Uruguay, ve lo aspettavate?).

I posti migliori per gettare l’amo: moderni Sampei eccovi accontentati (Piranha nel Rio delle Amazzoni in Brasile? Mica da tutti!).

Meraviglie dal mondo del piccolo schermo: teledipendenti di tutto il mondo unitevi e andate a caccia delle location delle serie del cuore (non solo “Sex & The City”, ma anche “Breaking Bad” ad Albuquerque negli Stati Uniti).

I bagni più belli del pianeta: orinatoi da capogiro (chi non vorrebbe provare l'ebbrezza di un trono da re all’Oberoi Amarvilas di Agra in India?).

Best in Travel 2015. Il meglio da Lonely Planet
EDT, 2014
(210 pagine)


Ti potrebbe piacere anche

I più letti