Arte, pittura e fotografia nelle opere di Ward Guyton

L'artista americano continua la tradizione che lega da secoli la pittura con la fotografia nella sua prima mostra personale alla Whitney Gallery di New York

Riccardo Fano

-
 

La relazione che lega la pittura alla fotografia ha radici antiche che hanno attraversato correnti come il Cubismo, il Dadaismo, il Futurismo. Si sono rafforzate con gli affichiste di Villeglé e Rotella fino alle tele Pop di Rauchenberg e Warhol.

Wade Guyton continua questa tradizione attraverso le opere della sua prima mostra personale al Whitney Museum di New York.

Geometrie, linee e lettering creano grafiche minimali su pagine di libri e fotografie, superfici dove l'intervento umano è già passato. Le vernici c'entrano poco, almeno non in modo diretto: l'aggiunta delle note di colore è in mano a stampanti Inkjet delle quali Guyton si avvale.

L'alterazione dei carrelli di queste ultime genera composizioni nelle quali il colore viene opportunamente soppesato: un intenso reticolo di alternanza cromatiche e bianco e nero.

© Riproduzione Riservata

Commenti