Arte & Idee

Visioni Contemporanee. Esperienze di confine tra realtà e immaginazione

A Milano, una mostra collettiva multidisciplinare di artisti di diverse generazioni

Marzia Migliora

Rita Fenini

-
 

La mostra "Visioni contemporanee. Esperienze di confine tra realtà e immaginazione", ideata e realizzata dall’ IGAV – Istituto Garuzzo per le Arti Visive e curata da Alessandro Demma, è un’esposizione collettiva che vuole mettere a fuoco alcune delle esperienze più significative dell’arte italiana contemporanea. Una selezione di opere firmate da artisti che appartengono a diverse generazioni: 29 gli artisti scelti tra i venticinque e i cinquant’anni. La mostra, già esposta a Capri (Certosa di San Giacomo, settembre-ottobre 2014), viene riproposta ora a Milano allo Spazioborgogno e proseguirà per la Cina, destinazione Shanghai (SPSI Art Museum, giugno-luglio 2015). Il progetto presenta espressioni, forme e strutture dell’attuale scena artistica italiana, un universo multidisciplinare fatto di idee, osservazioni, visioni. Tra gli altri artisti in mostra, conosciuti particolarmente nel panorama artistico di Milano, ci sono Stefano Cagol e Davide Coltro. Mariangela Levìta, Perino & Vele., Marzia Migliore, altri artisti contemporanei di fama internazionale

Spazioborgogno Artecontemporanea in Ripa di Porta Ticinese, 113. Milano
Dal 28 gennaio al 21 febbraio 2015

© Riproduzione Riservata

Commenti