Velasco Vitali. “Foresta Rossa”, in mostra alla Triennale

Dal 17 luglio al primo settembre, in mostra alla Triennale di Milano le città abbandonate dell'artista bellanese Velasco Vitali

Rita Fenini

-
 

Sono trenta le tele di grande formato e un centinaio i disegni e gli schizzi portati alla Triennale di Milano dall'artista Velasco Vitali per la sua personale, intitolata "Foresta Rossa. 416 città fantasma nel mondo". Colori pastosi, pennellate decise, dopo dieci anni dedicati alla sperimentazione di nuove tecniche e materiali, tra scultura e installazioni, Velasco torna alla pittura col tema della città. Della città abbandonata, in bilico tra onirico e reale. L’invenzione di una figuratività nuova e contemporanea che racconta realtà al limite dell’immaginario e del fantastico. Curatori della mosra sono Luca Molinari e Francesco Clerici. Il progetto di Foresta Rossa, che nasce nel 2012 con le installazioni sull’Isola Madre (Stresa) e all’Hotel Majestic (Verbania), è stato prolungato all'Isola Madre di Stresa per un’altra stagione espositiva (23 Marzo – 20 Ottobre 2013) in risposta al gradimento e al successo registrato nel corso del 2012 e per esplicito volere della committenza

© Riproduzione Riservata

Commenti